giovedì 17 agosto 2017

Continua la rassegna di Cinema a Palazzo Reale dedicata ai musical con "Moulin Rouge" di Baz Luhrmann


Giovedì 17, alle ore 22.00, per la rassegna dedicata da "Cinema a Palazzo Reale" ai musical, c'è "Moulin Rouge", firmato nel 2001 del regista Baz Luhrmann, ispirato all'opera "La traviata" di Giuseppe Verdi. La sua uscita è stata considerata un momento di rivalsa per il musical, un genere che per molti anni era stato disertato dal cinema e tenuto in vita solo dai classici Disney d'animazione. E’ stato vincitore di due premi Oscar nel 2002, per la migliore scenografia e i migliori costumi.

Christian è un giovane aspirante scrittore londinese che si trasferisce a Parigi per poter sviluppare le sue doti artistiche, assaporando l'atmosfera bohémien che imperversava nella capitale francese. Entrato a far parte di compagnia teatrale un po’ improvvisata, il giovane ha l’opportunità di essere presentato a Satine, l'étoile del Moulin Rouge, nella speranza che, con la sua mediazione, l’impresario Zidler decida di ingaggiarlo per la stesura del testo dello spettacolo. Christian rimane incantato dalla bellezza di Satine, ma, tra il pubblico di quella serata, c'è anche il Duca di Monroth, a cui Zidler promette una notte d'amore con la ragazza, al fine di ottenere finanziamenti per il suo spettacolo. A causa di un equivoco, Satine scambia Christian per il Duca di Monroth e quindi la ragazza tenta di sedurlo, mentre lui le declama versi per attirare la sua attenzione. Chiarito l’equivoco, per non far ingelosire il vero Duca, i due fingono di stare provando una scena dello spettacolo bohèmien che il nobile dovrebbe finanziare, dal titolo "Spettacolo spettacolare", di cui Christian improvvisa la trama. Il progetto viene finanziato, ma il Duca desidera Satine per sé; la donna invece scopre di essere innamorata di Christian. Intanto le condizioni di salute di Satine, affetta da tubercolosi, peggiorano. La ragazza non cede alle avance del nobile, ma per salvare il suo amato dalle ire del Duca, decide di fargli credere di non desideralo più. Christian non si arrende e sale sul palco durante la prima dello spettacolo. Al calare del sipario i due sono felici, perché finalmente sono liberi di amarsi, ma improvvisamente Satine si accascia al suolo senza respiro e, con le ultime forze, chiede a Christian di scrivere la storia del loro amore. Poco dopo muore tra le sue braccia.

A differenza di quanto usualmente accade nei musical, i brani cantati non sono opere originali, né tantomeno attinenti all’epoca in cui il film è ambientato, ma si tratta di rivisitazioni di pezzi appartenenti al genere della musica pop interpretati dal cast; ottima la performance canora dei due attori protagonisti Nicole Kidman e Ewan McGregor.

Nella storia sono presenti personaggi di fantasia, ma anche realmente esistiti: fra questi vi è il pittore Henri de Toulouse-Lautrec (interpretato da John Leguizamo, che dovette recitare in ginocchio tutte le scene), ed il musicista Erik Satie.

Apertura biglietteria alle 21. Ingresso dal Portone di Palazzo Reale (piazzetta Reale 1). Biglietto a 6 euro; ridotto 5 euro (Abbonamento Torino Musei, Aiace Torino, Universitari, Under 18); ridotto 4 euro (over 65, convenzioni). Abbonamento 10 film a 40 euro. Per “Il cinema ti porta al museo!” conservando il biglietto (intero) degli spettacoli si entra con il biglietto ridotto ai Musei Reali, Palazzo Madama, Gam, Mao e Borgo Medievale. Con il biglietto di ingresso intero degli stessi musei e delle mostre, si ha la riduzione a 4 euro sull’ingresso ai film.

Leggete il programma completo di CINEMA A PALAZZO REALE al seguente link:
http://sguardisutorino.blogspot.it/2017/07/dal-22-luglio-al-2-settembre-torna-il.html

mercoledì 16 agosto 2017

La cultura a Torino si dimostra ancora una volta vincente, anche a Ferragosto

Come immaginavo anche questo ponte di Ferragosto si è rivelato un successo per quanto riguarda le affluenze nei principali musei torinesi, segno che la validità di alcune mostre in corso e le promozioni tariffarie dei musei civici si sono rivelate vincenti. 
Il Museo Egizio il 15 agosto ha fatto registrare la presenza di 3673 persone, mentre considerando gli ingressi a partire dal venerdì il totale di visitatori è stato di 15.199 presenze (+ 6% rispetto al 2016). 
Ai Musei reali il ponte ha invece portato 6545 visitatori, di cui quasi 2000 attirati dalla mostra "Intorno a Leonardo" presso la Biblioteca Reale, che ospita il celebre Autoritratto.
La Reggia di Venaria ha staccato durante il ponte ben 44.081 biglietti, con circa 8500 visitatori nel solo giorno di Ferragosto, attratti dalla bellezza della residenza sabauda, ma anche dalla mostra su Giovanni Boldini recentemente inaugurata.
La promozione dell'ingresso ad 1 euro ha sicuramente incentivato la visita nelle quattro sedi gestite dalla Fondazione Torino Musei, che hanno raggiunto quota 9.254 presenze a Ferragosto, così suddivise: 3.239 a Palazzo Madama; 2.030 al MAO; 1.229 alla GAM e 2.756 al Borgo Medievale del Valentino. Considerando il ponte dal 12 al 15 i visitaatori sono stati addirittura 14.316.
Bene anche l'andamento del Museo del Cinema con 11.000 visitatori tra sabato e martedì ed il MAUTO con 4.250 presenze.