lunedì 21 novembre 2016

Presentato stamattina ufficialmente a Palazzo Madama il XXX Salone Internazionale del Libro di Torino. Parole chiave: accoglienza e narrazione

Gran Salone e Sala del Senato di Palazzo Madama gremiti di pubblico stamattina per l'attesa presentazione ufficiale del XXX Salone Internazionale del Libro di Torino, con la presenza della Sindaca Chiara Appendino, del Presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, del Presidente della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura Mario Montalcini, del Consulente per il Salone del Internazionale del Libro Massimo Bray e del Direttore Editoriale Nicola Lagioia
Dopo i necessari ringraziamenti verso gli enti coinvolti e verso la precedente gestione, Mario Montalcini ha elencato le azioni messe in atto da direttivo a seguito dell'assunzione del mandato, fra cui: la nomina di Lagioia a Direttore Editoriale; l'avvio degli studi per la definizione del layout del Salone, con la convenzione in corso con il politecnico di Torino; la collaborazione col Teatro Regio per alcuni degli arredi scenografici; la collaborazione con Scr per la gestione degli appalti più complessi; la puntuale ricognizione di crediti e debiti della Fondazione; la definizione del piano industriale; l'accordo con la Fiera di Bologna per il settore dell'editoria per ragazzi; la collaborazione con le Unioni Industriali di Torino e Cuneo.
"Come sarà il Salone 2017?" - ha aggiunto Montalcini - "Sarà il simbolo di Torino che alza la testa e vede coinvolto il territorio, i suoi abitanti, i lettori, gli editori, gli autori, le società di servizi editoriali, i librai, le biblioteche, le scuole, le istituzioni scientifiche e culturali. Sarà insomma un Salone dell'accoglienza e della narrazione, per trasmettere a tutti noi gli stimoli da condividere nei nostri percorsi di vita"
"Un'idea luminosa, con un pizzico di follia" ha poi aggiunto Nicola Lagioia citando le parole pronunciate dal premio Nobel Iosif Brodskij all'inaugurazione del primo Salone, il 18 maggio 1988. "Al Salone è passata, si è fatta e continua a farsi la storia dell'editoria italiana. E stanno già arrivando le richieste delle case editrici, che vorranno essere protagoniste di questa XXX edizione. Ho passato queste ultime settimane a fare la squadra, fatta di persone che stimo e di cui apprezzo moltissimo il lavoro. E questo gruppo, insieme a quello presente in Fondazione, per ciò che mi riguarda, è una gran bella squadra, la migliore in cui potessi sperare".

Chi volesse visionare il video integrale della conferenza stampa, potrà collegarsi sul sito salonelibro.it o sul canale Youtube del Salone.

Nessun commento:

Posta un commento