giovedì 22 dicembre 2016

Dal 23 dicembre torna esposta al MAO la "Grande onda" di Hokusai. Visite guidate a tema

Un piccolo "regalo di Natale" dedicato a tutti gli appassionati di cultura giapponese. Lo propone il MAO Museo d'Arte Orientale (via San Domenico 11 a Torino) tornando ad esporre, dal 23 dicembre 2016 all'1 gennaio 2017 ed in occasione della fine dell'anno dedicato alla celebrazione del 150° anniversario delle relazioni diplomatiche tra Italia e Giappone, la famosa stampa de "La Grande onda a largo di Kanagawa" di Katsushika Hokusai, rimasta per un po' nascosta per evitare il deterioramento alla luce. Questa xilografia è in effetti divenuta per noi occidentali una sorta di icona del mondo giapponese, risalente agli inizi degli anni '30 del 1800 e ristampata in migliaia di copie. Il suo fascino è legato alla drammaticità del momento che rappresenta: l'attimo prima di travolgere le imbarcazioni che fluttuano sull'oceano sfidando i marosi, anticipando così il dramma dei marinai che difficilmente scamperanno al suo impeto. L'intera immagine è come sospesa in uno spazio senza tempo, un po' come avviene nelle altre stampe esposte nella galleria del MAO dedicata al teatro Kabuki, che ritraggono gli attori nel momento clou del dramma, quando sono immobilizzati in pose cariche di tensione chiamate dai giapponesi "mie".

In occasione dell'esposizione dell'Onda sono in programma due visite guidate, sul tema "Stampe giapponesi al MAO. Da La grande onda di Hokusai al teatro kabuki della scuola Utagawa", organizzate per venerdì 23 e venerdì 30 dicembre, entrambe alle ore 16,30. Il costo è di euro 4 oltre al biglietto d'ingresso al museo.

Info e prenotazioni: 011-5211788 – prenotazioniftm@arteintorino.com


Nessun commento:

Posta un commento