giovedì 15 dicembre 2016

Venerdì 16 Palazzo Madama festeggia il decennale dalla riapertura, con orario prolungato alle 22 e biglietto a 1 euro

Dopo ben 18 anni di chiusura per restauri e riallestimenti, il 16 dicembre 2006 i torinesi si sono visti "riconsegnare" uno degli edifici storici più significativi della città: Palazzo Madama, simbolo del Risorgimento italiano per essere stato sede del primo Senato del Regno d'Italia. 
Da quella data sono già passati altri 10 anni, caratterizzati da una costante rivalorizzazione del suo patrimonio museale, che consta di oltre 60 mila opere di pittura, scultura e arti decorative fra Medioevo e Barocco. Per non parlare delle grandi mostre realizzate in collaborazioni con musei internazionali, tra cui l’Ermitage di San Pietroburgo e il Musée de Cluny di Parigi. Ed il pubblico ha apprezzato l'impegno, visto che solo quest'anno i visitatori hanno sfiorato quota 300 mila.
Ecco allora che venerdì 16 dicembre Palazzo Madama ringrazierà i visitatori prolungando l'orario di apertura fino alle 22, con ingresso a 1 euro per tutta la giornata.
Potrete così visitare il museo e le mostre temporanee in corso: Lo scrigno del cardinale, esposizione dedicata a Guala Bicchieri in Sala Atelier; Grazia Toderi e Orhan Pamuk. Words and Stars in Sala del Senato; Emanuele d’Azeglio. Il collezionismo come passione, percorso diffuso in museo e Terra! I segreti della porcellana in Sala Ceramiche. Resterà aperta fino alle 22.00, al costo aggiuntivo di 1 euro, anche la mostra "In prima linea. Donne fotoreporter in luoghi di guerra" allestita in Corte Medievale.

Sempre venerdì 16 alle ore 17.00 e 21.00 potrete partecipare ad un itinerario di visita natalizio dedicato al tema dell’iconografia della Natività e dell’Adorazione dei Pastori, che mette in evidenza alcune opere presenti nelle collezioni a partire dal XIII al XVIII secolo (info e prenotazioni t. 011 5211788).

Altre informazioni al sito:   www.palazzomadamatorino.it

Nessun commento:

Posta un commento