sabato 7 gennaio 2017

Domenica 8 ore 16 proiezione speciale ad offerta libera di "La freccia azzurra" al Cinema Massimo

Un vero classico dell'animazione italiana, "La freccia azzurra" (Italia/Svizzera/Lussemburgo 1992, 92’, 35mm, col.) di Enzo D'Alò, festeggia il suo ventennale con una proiezione speciale. Lanterna Magica e Museo Nazionale del Cinema lo ripropongono domenica 8 gennaio alle ore 16 nella Sala Tre del Cinema Massimo (via Verdi 18) con ingresso ad offerta libera a favore di International Help.

Il film si ispira alla leggenda della Befana, la misteriosa vecchina che vola su una scopa e, nella notte tra il 5 e il 6 gennaio, porta i doni ai bambini attraverso i comignoli dei tetti. Nella nostra storia però, il Dottor Scarafoni, l'assistente della Befana, riesce a far ammalare la dolce vecchina: ci penserà lui, dice Scarafoni alla Befana, a consegnare i regali ai bambini. In realtà l'avido sostituto non ha intenzione di regalare alcunché ma di vendere a caro prezzo i giocattoli preparati dalla Befana per tutti i bambini. Ispirato al racconto di Gianni Rodari, con le musiche di Paolo Conte e le voci di Dario Fo e Lella Costa.

International Help Onlus (www.internationalhelp.it) opera a partire dal 1994 nel settore della cooperazione internazionale. Interventi sono attualmente in corso in Afghanistan, a Cuba, in Etiopia e in Guatemala. L’obiettivo di questo evento è la raccolta fondi a favore dei profughi, vittime dell’Isis, ospitati nel Kurdistan irakeno. Questa regione autonoma – circa 5.200.000 abitanti - ha dato rifugio a quasi due milioni di persone. I.H. prosegue da due anni un intervento a favore di persone, in prevalenza bimbi e donne, che in una notte hanno perso la casa, il lavoro, i denari e spesso uno dei loro cari, fuggendo dalla violenza delle bande criminali attraverso viaggi pericolosi e portando con sé solo le proprie povere cose. L’invio di apparecchiature sanitarie, l’acquisizione di dotazioni elementari per la sopravvivenza in ripari provvisori, l’assunzione di maestre per gli asili sono alcune delle attività alle quali sarà dedicata la proiezione del film. L’evento sarà inoltre l’occasione per un aggiornamento da parte dell’associazione sull’evolversi del conflitto in corso e delle sue ricadute sulle popolazioni locali.

Altre info:   www.museocinema.it



Nessun commento:

Posta un commento