venerdì 13 gennaio 2017

Fino al 21 gennaio personale "Vasi e Serpenti" di Silvia Argiolas alla Burning Giraffe Art Gallery


Presso lo spazio espositivo Burning Giraffe Art Gallery (via Bava 8/a a Torino) è visibile fino a sabato 21 gennaio la mostra della pittrice Silvia Argiolas (Cagliari, 1977, vive e lavora a Milano) dal titolo "Vasi e serpenti", comprendente una trentina di opere su tela e su carta, scelte proprio per la sua prima personale in città. L'artista si era già distinta l'anno scorso in occasione di una collettiva nella medesima galleria che rintracciava, in un gruppo di giovani artisti, l’eredità artistica della grande Carol Rama. E nelle realizzazioni di Silvia Argiolas il riferimento alle opere dell'artista torinese è evidente nelle molte simbologie, richiamanti un erotismo più o meno marcato, così come nell'incredibile capacità introspettiva di matrice espressionista, ma anche surrealista e naif, che contraddistingue le sue pitture.
«Con Vasi e Serpenti Silvia Argiolas stira i tendini del simbolico fino al massimo indurimento – scrive Domenico Russo, curatore della mostra – rivelando l’inestricabile intreccio della trama che conduce il soggetto alla ricerca dell’oggetto del proprio piacere. Al senso della mortalità devolve la funzione della percezione terrena del proprio essere, della propria posizione nel mondo e della consapevolezza dei limiti».

Dal 2006, Silvia Argiolas ha esposto le sue opere in numerose mostre collettive e personali, in Italia e all’estero, tra le quali ricordiamo: Arrivi e partenze, Mole Vanvitelliana di Ancona, a cura di A. Fiz e W. Gasperoni (2008); Whaleless, Strichinin Gallery, Londra, a cura di G. Cervi (2009); Italian Newbrow, Pinacoteca civica palazzo Volpi, Como, a cura di I. Quaroni (2012); Solo Show, Robert Kananaj Gallery, Toronto (2013 e 2015); PanoRama, varie sedi, Torino, a cura di O. Gambari (2015); Di carne e di nulla, Antonio Colombo Arte Contemporanea, Milano , a cura di L. Beatrice (2016); All Flesh is Grass, Ateliermultimedia Galerie, Vienna, a cura di D. Russo (2016).

Orari: martedì-sabato 14,30-19,30, oppure su appuntamento.
http://www.bugartgallery.com/
info@bugartgallery.com
tel. 011 5832745
mob. 347 7975704

Nessun commento:

Posta un commento