mercoledì 18 gennaio 2017

Giovedì 19 alle 17,30 incontro a Palazzo Lascaris con l'artista Stefano Faravelli sui "carnet de voyage"

Nell'ambito del ciclo di incontri organizzati dal Museo Regionale di Scienze Naturali in occasione del 150° anniversario del viaggio della pirocorvetta Magenta (1866-2016 ), giovedì 19 gennaio alle ore 17,30, presso Palazzo Lascaris in via V. Alfieri 15, si terrà l’incontro ad ingresso libero dal titolo: Arche di carta - Dal “carnet de voyage” al taccuino naturalistico, a cura di Stefano Faravelli, artista ed esploratore.
I suoi carnet, "peintre-savant", nascono da incontri fatali e fatati con paesi e città del destino. Ispirandosi alle grandi esplorazioni scientifiche dell’Ottocento, Faravelli descrive con matite e acquarelli la prodigiosa bellezza della natura e la varietà dei luoghi che incontra nei suoi viaggi e con la sua arte riesce a tradurre in emozioni le forme, i comportamenti e i colori che osserva. L'ultimo lavoro, ancora inedito e tema della conferenza, è il frutto di un mese di navigazione tra i canali della Terra del Fuoco, tra l'isla Navarino e Capo Horn, circondato da costellazioni mai viste, meduse antartiche, alghe oceaniche tra le cui chiome danzano foche, pinguini e oche regali.

Stefano Faravelli, artista torinese, si forma all'Accademia delle Belle Arti di Torino, ottiene una laurea in Filosofia Morale seguita da studi in scienze orientali. I suoi taccuini di viaggio, molti dei quali editi da EDT e Confluencias, sono stati esposti a Londra, Roma, New York, Parigi, Istanbul, Gerusalemme. Di recente pubblicazione "Verde stupore" (EDT), un viaggio nella foresta pluviale del Madagascar.

Nessun commento:

Posta un commento