sabato 14 gennaio 2017

Il 17 e 18 gennaio nuove pietre d'inciampo verranno posate a Torino, Moncalieri ed Avigliana

Aspettando la "Giornata della Memoria", che ogni anno ricorre il 27 gennaio, martedì 17 e mercoledì 18 gennaio verranno posate per le vie di Torino (ma anche a Moncalieri e Avigliana) altre 18 pietre d'inciampo, per commemorare alcune vittime dell'olocausto attuato dalla Germania nazista. Queste si aggiungeranno alle 67 "Stolpersteine" già collocate negli ultimi due anni, a cura del Museo Diffuso della Resistenza di Torino,  in collaborazione con la Comunità Ebraica di Torino, il Goethe-Institut Turin e l’Associazione Nazionale Ex Deportati (Aned) – sezione Torino. 
Per chi non lo sapesse, le "pietre d'inciampo" sono delle targhe in ottone collocate su dei cubetti di pietra, ideate dall'artista tedesco Gunter Demnig, che vengono inserite nella pavimentazione dei marciapiedi di fronte all'abitazione di una vittima del nazismo e ne riportano i dati anagrafici. Il progetto è partito da Colonia nel 1995 ed ha coinvolto numerosi paesi europei, arrivando così a superare le 56 mila unità. E tutti possono proporre l'inserimento di una nuova pietra, commissionandola direttamente all'artista a fronte di una spesa di 120 euro: il regolamento lo trovate al link: www.museodiffusotorino.it/pietredinciampo
Sempre sul sito del museo scoprirete anche la mappa delle pietre già installate e varie informazioni sul progetto.
Martedì 17 la posa della prima opera commemorativa avverrà alle 10 in corso Palermo 86, a ricordo di Guido Graziadio Foa; l'ultima il giorno dopo alle ore 16,40 in via Moncenisio 53 ad Avigliana, in onore a Giuseppe Bruno.

Nessun commento:

Posta un commento