lunedì 2 gennaio 2017

Prosegue fino al 31 marzo la mostra "Nell’interesse supremo della Scienza e della Nazione. L’università di Torino nella Grande Guerra" presso il Palazzo del Rettorato

E’ in corso presso la biblioteca storica dell’Ateneo di Torino un’interessante mostra legata alle celebrazioni per il centenario della I guerra mondiale dal titolo: Nell’interesse supremo della Scienza e della Nazione. L’università di Torino nella Grande Guerra.
Si tratta di una collezione esposta al fine di valorizzare il contributo fornito dall’Ateneo in termini di innovazione e ricerca tecnologica. Ma la mostra è anche il ritratto di un epoca in cui i giovani universitari giocano un ruolo chiave in qualità di ufficiali, spesso in contrasto con il sentire della loro città, prevalentemente operaia e di posizione neutralista. Vi si sottolinea anche l’importante ruolo per la prima volta svolto dalle donne coinvolte nell’evento bellico con compiti di responsabilità, non più solo appannaggio degli uomini come voleva la cultura dell’epoca.
Troviamo quindi prototipi quali la maschera antigas ideata da Amedeo Herlitzka, apparecchiature all’avanguardia come la campana ipobarica per simulare la rarefazione dell’aria, l’ergoestesiografo per misurare l’attitudine allo sforzo muscolare o il sistema per testare la prontezza dei riflessi. Compaiono anche dei simulatori di volo di diversa tipologia. Numerosi gli appunti e i trattati sui gas tossici ed i loro effetti. Vi sono poi documenti ed immagini di studenti caduti al fronte e di donne laureate impiegate nella Croce Rossa. Sono esposte numerose attrezzature quali elmetti, cassette dei ferri, medicinali da campo, apparecchiature radiografiche.
Alla mostra si affianca anche un sito internet, www.grandeguerra.unito.it, nel quale si possono trovare numerosi approfondimenti su oggetti esposti e documenti, oltre ad un volume riccamente illustrato, diviso in tre sezioni: la prima illustra il contesto socio-culturale in cui avviene l’entrata in guerra; la seconda prende in esame gli schieramenti che si costituirono fra studenti e docenti universitari, ma anche le ricadute economiche del conflitto; la terza affronta in particolare il ruolo delle facoltà scientifiche nell’ambito della prima guerra moderna.
Guardate l'interessantissimo video ufficiale (durata 15 minuti) che presenta l'esposizione:


La sede della mostra, visitabile fino al 31 marzo, è la BIBLIOTECA STORICA DI ATENEO, PALAZZO DEL RETTORATO di via Po 17 – via G. Verdi 8. L’ingresso è gratuito.
Orario: lunedi – venerdi
9.30-19.00
Per informazioni, prenotazioni e visite guidate ci si può rivolgere a:
grande guerra@unito.it
cell. 3357785195
tel. 0116704883

Nessun commento:

Posta un commento