martedì 21 febbraio 2017

Mercoledì 22 alle 18 al Museo Egizio conferenza di Mariarosaria Barbera sull'influenza dell'Egitto nell'Impero Romano

Un'altro appuntamento davvero interessante proposto dal Museo Egizio di Torino (via Accademia delle Scienze 6). Mercoledì 22 febbraio alle 18 l'ispettore generale del Mibact Mariarosaria Barbera parlerà dell'influenza dell'Egitto su Roma, con particolare riferimento alla ricezione del culto della dea Iside sull'impero romano.
L'incontro, ad ingresso libero fino ad esaurimento posti, sintetizzerà la complessa fusione di religioni e paesi che si concluse soltanto nella tarda antichità, con l’arrivo del Cristianesimo. Partendo dalle caratteristiche della dea nel suo passaggio al mondo ellenistico e romano e dai luoghi dove maggiormente avveniva la pratica religiosa a lei riservata, si passerà a descrivere le vicende che ne hanno contrassegnato il culto in chiave essenzialmente politica, per poi passare alle forme artistiche, sia pittoriche che scultoriche, in cui la dea veniva rappresentata.

Mariarosaria Barbera è attualmente Ispettore Generale del MiBACT e Presidente del Comitato Tecnico Scientifico per l’Archeologia: in quanto tale, è componente del Consiglio Superiore Beni Culturali e Paesaggistici. Dal giugno 2009 è dirigente MiBACT, prima come Soprintendente Archeologo della Sardegna; poi (2009-2010) Dirigente del Museo Nazionale d’Arte Orientale, dove ha varato le guide scientifiche dell’intero Museo, del quale ha anche ampliato il percorso; dal gennaio 2011 al febbraio 2012 come Soprintendente per i Beni Archeologici della Toscana dove ha riavviato, fra l’altro, i lavori per il Museo delle Navi di Pisa. E’ stata Soprintendente Speciale per i Beni Archeologici di Roma (2012-2015), dove ha promosso molteplici attività – incluso il restauro del Colosseo e della Piramide di C. Cestio – e riaperto al pubblico numerose aree archeologiche (es. sotterranei Terme di Caracalla, S. Maria Nova sulla via Appia, Tombe di via Latina, Isola Sacra), nonché musei o nuove sezioni (Museo Palatino, Terme di Diocleziano, Lucrezia Romana) e complessi monumentali, inclusa la Domus Aurea.

Altre informazioni:   www.museoegizio.it

Nessun commento:

Posta un commento