giovedì 2 febbraio 2017

Venerdì 3 febbraio alle 17,30 Giorgio Cracco parlerà del suo saggio "Il grande assalto" al Circolo dei Lettori

Gli appassionati di storia non mancheranno certamente di partecipare all'incontro proposto dal Circolo dei Lettori (via Bogino 9) venerdì 3 febbraio alle 17,30, per la presentazione del romanzo-saggio di Giorgio Cracco "Il Grande Assalto", edito da Marsiglio.


Il volume prova a dare un'inedita immagine di Ezzelino III da Romano, smitizzando la sua fama di tiranno. Ezzelino viene da sempre considerato una figura malvagia del Medioevo, scomunicato dal Papa e avvolto nei secoli da un'aura di negatività. Ma la realtà a volte è ben diversa dalla fama. Perfino Dante, nel periodo in cui si trova ospite a Verona da Cangrande della Scala, intorno al 1315, lo colloca dapprima nell'Inferno, ma lo nomina anche nel Paradiso, celebrato dalla sorella Cunizza per il suo «grande assalto» contro il mondo «pravo». E con questo capovolgimento del personaggio Dante lo pone al fianco di due grandi figure della sua epoca: Federico II e Francesco d'Assisi.

Giorgio Cracco (Valdagno, 1934), studioso di storia e di storiografia, ha insegnato nelle Università di Padova, Torino, Berkeley. Direttore dal 1998 al 2005 dell’Istituto storico italo-germanico di Trento, successivamente segretario generale dell’Istituto per le ricerche di Storia sociale e religiosa di Vicenza. Socio dell’Accademia nazionale dei Lincei, la sua bibliografia conta oltre 250 titoli, tra cui 12 volumi.

Alla presentazione presso il Circolo dei Lettori l'autore Giorgio Cracco sarà affiancato dallo storico Alessandro Barbero e dal linguista Gian Luigi Beccaria.

Altre info:   www.circololettori.it



Nessun commento:

Posta un commento