martedì 28 marzo 2017

A Palazzo Madama mercoledì 29 un incontro per parlare della "Via dell'Avorio"

Oggi che le normative sulla caccia agli elefanti per ottenere l'avorio dalle zanne sono per fortuna più restrittive, anche se non sempre sufficienti, anche a livello museale ci si chiede se sia eticamente morale continuare ad esporre i moltissimi manufatti prodotti nelle epoche passate in tale materiale, pur essendo questi dei capolavori d'artigianato e spesso di grande valore storico. Su queste basi mercoledì 29 marzo alle ore 17,30 nel Gran Salone dei Ricevimenti di Palazzo Madama (piazza Castello a Torino) si terrà un incontro con Ivan Bargna, antropologo dell'Università Milano Bicocca, e Simonetta Castronuovo, conservatore di Palazzo Madama, dal titolo: "Le vie dell'avorio. Dall'Africa al museo".
Partendo dagli avori africani presenti nelle collezioni di Palazzo Madama e più in generale nei musei europei, Ivan Bargna ci riporterà in Africa, ripercorrendo la biografia culturale di questi oggetti, per mostrare come le loro vicende costituiscano un episodio delle relazioni interculturali e di dominazione che Europa e Africa hanno intrecciato nel corso dei secoli. L’artisticità di questi oggetti, la loro iconografia, i materiali di cui sono fatti e gli animali da cui provengono, ci parlano di mondi vicini e lontani che si incontrano e si scontrano cercando una difficile coabitazione, oggi come in passato.

La tariffa d'ingresso alla conferenza è di 5 euro (2 euro per Abbonati Musei Torino Piemonte)

La prenotazione è obbligatoria al numero: 011 443 69 99 (da lunedì a venerdì, orario 9,30-13 e 14-16)

Altre info:   www.palazzomadama.it

Nessun commento:

Posta un commento