giovedì 16 marzo 2017

Dal 17 marzo alla Galleria Mazzoleni una mostra sulla Pittura Analitica

Gianfranco Zappettini - La trama e l'ordito 100 - 2016
Dopo il successo di pubblico e critica raggiunto l'anno scorso nella sede londinese, la galleria Mazzoleni (piazza Solferino 2) presenta anche a Torino dal 17 marzo all'11 giugno la mostra "Pittura Analitica:  Ieri e Oggi" a cura di Alberto Fiz. Il progetto espositivo, esposto sui tre piani della storica galleria torinese, propone un confronto fra 14 artisti appartenenti a quella che può essere definita come una delle maggiori correnti artistiche del dopoguerra: Carlo Battaglia (1933–2005), Enzo Cacciola (1945), Vincenzo Cecchini (1934), Paolo Cotani (1940–2011), Marco Gastini (1938), Giorgio Griffa (1936), Riccardo Guarneri (1933), Elio Marchegiani (1929), Paolo Masi (1933), Carmengloria Morales (1942), Claudio Olivieri (1934), Pino Pinelli (1938), Claudio Verna (1937) e Gianfranco Zappettini (1939).
Carmengloria Morales - Dittico - 2012/14
Nella pittura analitica si cerca di recuperare una visibilità primaria, non contaminata, dove l'artista non impone la visione, ma ne suggerisce il cambiamento. Osservando semplicemente le opere in mostra si nota come le superfici si mettano ogni volta in discussione, sviluppando una propria sintassi che differisce per ciascuna proposta. Dopo un periodo negli anni '90 in cui l'interesse per questo genere di arte sembrava scemato, nell'ultimo decennio abbiamo assistito ad un ritorno alle origini, con la volontà di approfondirne le tematiche lasciate in sospeso allora, interpretandole in modo più edonistico, con maggiori concessioni al piacere della pittura e ai suoi tratti emozionali.
“Proprio oggi, in un'epoca di grandi cambiamenti" ha affermato il curatore Alberto Fiz - "diventiamo i naturali interlocutori di artisti non organici che nella loro specificità hanno dato vita ad un sistema complesso, privo di dogmi, in grado di riproporre con determinazione l'attualità della pittura intesa non come fine ma come mezzo rispetto ad una ricerca in continua evoluzione, con forti ripercussioni sul linguaggio contemporaneo.” 
Della mostra è stato realizzato anche un esauriente catalogo, edito da Silvana Editoriale e contenente un saggio di Alberto Fiz.

L'inaugurazione è fissata per giovedì 16 marzo alle ore 18.

Mazzoleni
Piazza Solferino, 2 |10121 Torino,
T+39 011 534473;
E-mail torino@mazzoleniart.com
Orari apertura:
Dal martedì al sabato 10.30 – 13 / 16 – 19
Domenica su appuntamento; Lunedì chiuso

Nessun commento:

Posta un commento