domenica 26 marzo 2017

Lunedì 27 alle 15,30 proiezione alla Mario Gromo del film "Salvatore Giuliano" di Francesco Rosi

Lunedì 27 marzo alle ore 15,30 presso la Bibliomediateca "Mario Gromo" (via Matilde Serao 8a) si chiude l'omaggio al grande regista Francesco Rosi (1922-2015) dal titolo "Alla ricerca della verità" con la proiezione del film "Salvatore Giuliano" (Italia,1961; 123’). 

Salvatore Giuliano nel secondo dopoguerra entra a far parte dell’esercito separatista che vuole staccare la Sicilia dal resto dell'Italia. Resosi protagonista di numerosi fatti di sangue, nel 1950 viene assassinato. Sulla sua fine – e su quella del suo luogotenente Gaspare Pisciotta, avvelenato in carcere – di addensano dubbi e misteri. Classico del cinema politico, costruito seguendo i complessi intrecci di causa-effetto tra gli avvenimenti.
Con Frank Wolff, Salvo Randone, Pietro Cammarata, Cosimo Torino

Autore di film come Uomini contro, Le mani sulla città, La tregua, Rosi ha sempre privilegiato un cinema di impegno civile e politico, realizzando un corpus di film che per qualità, profondità e tensione morale non ha eguali nel panorama cinematografico italiano. Capace di analizzare i meccanismi del potere e delle sue manifestazioni più o meno evidenti, il cinema di Rosi ha svolto un processo di disvelamento degli apparati e delle maschere atte a celare lo status quo di un sistema statale spesso equivoco quando non platealmente compromesso con i poteri occulti della criminalità e delle sovrastrutture economiche.

La retrospettiva è organizzata dagli studenti della III C.S. del liceo scientifico “Alessandro Volta” di Torino all’interno del progetto alternanza scuola-lavoro.
La proiezione è ad ingresso libero fino esaurimento posti, previo tesseramento gratuito alla Bibliomediateca e presentazione di un documento d’identità.

Altre informazioni:   www.museocinema.it

Nessun commento:

Posta un commento