martedì 21 marzo 2017

Mercoledì 22 alle 18 si parla di schiavitù dall'antico Egitto al Medioevo al Museo Egizio

Un fatto è certo: l'uomo fin dagli albori della storia e dalla nascita delle prime società gerarchiche ha sempre avuto la tendenza a soggiogare il suo prossimo, creando rapporti di dipendenza fondamentalmente allo scopo di sfruttarne la forza lavoro. Termini come "servo", “schiavo” e “corvée” sono ben noti a tutti, ma spesso contengono dei luoghi comuni, perchè non ne conosciamo a fondo le differenze. A far luce sull'argomento il Museo Egizio di Torino (via Accademia delle Scienze 6) ospita mercoledì 22 marzo alle ore 18:00 un incontro con il Professor Giuseppe Sergi; docente di Storia Medievale dell’Università degli Studi di Torino e il Dottor Federico Poole, egittologo Curatore del Museo Egizio, sul tema: "Schiavi e servi dall’antico Egitto all’Europa medievale: una storia di equivoci”.
I due studiosi affronteranno proprio la sfida di misurare insieme differenze e somiglianze fra le società da loro rispettivamente studiate, andando ad utilizzare un linguaggio comune capace di raccontare questi fenomeni sociali talvolta travisati. Federico Poole e Giuseppe Sergi tratteranno temi come la servitù della gleba - principale forma di asservimento nel Medioevo - o gli opposti cliché, popolari e accademici, per cui la schiavitù sarebbe stata preponderante o sostanzialmente assente nell’Egitto faraonico.

La conferenza, che sarà trasmessa in streaming sulla pagina facebook del Museo Egizio, sarà ad ingresso libero fino a esaurimento posti e verrà introdotta dal Direttore Christian Greco.

Altre info sul sito:   www.museoegizio.it

Nessun commento:

Posta un commento