lunedì 27 marzo 2017

Presentate oggi le linee guida del "32° Lovers Film Festival - Torino LGBTQI Visions"


Sono passati già 32 anni dalla prima edizione del festival torinese fondato da Ottavio Mai e Giovanni Minerba dedicato alle tematiche omosessuali, ma quello che fino all’anno scorso conoscevate come “Torino Gay & Lesbian Film Festival” è più pronto che mai ad affrontare nuove sfide, con il cambio di nome in “32° Lovers Film Festival – Torino LGBTQI Visions”. Si svolgerà dal 15 al 20 giugno 2017 sotto la direzione di Irene Dionisio, la presidenza di Giovanni Minerba, l’amministrazione (dal 2005) del Museo Nazionale del Cinema di Torino e il patrocinio di MIBACT, Regione Piemonte e Comune di Torino. Il claim di quest'anno, "Queering the Borders", annuncia la sfida di andare oltre le frontiere e le categorizzazioni, spesso soltanto mentali, mantenendo la propria identità. 
La presentazione del progetto e la call per l’iscrizione dei film è avvenuta questa mattina presso al Museo, dove sono state presentate le quattro sezioni competitive aperte a concorrenti internazionali:

All the lovers” è un concorso per lungometraggi al quale possono partecipare film di finzione di qualsiasi genere, che si aggiudicheranno il premio “Ottavio Mai” del valore di 1000 euro.

Real Lovers” è dedicato ai documentari di ogni genere che si aggiudicheranno un premio UCCA (Unione Circoli Cinematografici Arci) del valore di 500 euro.

Irregular Lovers” è un concorso iconoclasta cui parteciperanno film di vario genere e formato con particolare attenzione all’innovazione del linguaggio narrativo e visivo; il vincitore potrà partecipare ad una Residenza d’Artista Internazionale in collaborazione con Artissima.

Future Lovers” è infine dedicato ai cortometraggi, di tutti i generi e formati. Il premio “Fotogrammi sovversivi” sarà di 300 euro.

“Quest’anno le sezioni competitive” – ha dichiarato la Direttrice Irene Dionisio – “che hanno reintrodotto i premi in denaro con prestigiose partnership, si sono ristrutturate per accogliere e interrogarsi sulla complessa realtà che stiamo vivendo: spaziano tra la finzione, il documentario e l’esplorazione di linguaggi innovativi in continuo dialogo con le altre arti, seguendo le nuove tendenze contemporanee dell’interdisciplinarietà. La squadra scelta per la selezione dei film in visione integra programmer dall’indubbia preparazione internazionale, ricercatori accademici sui temi dell’identità di genere, militanti legati alla comunità e una squadra già presente sul territorio, radicata e attiva. Aspetto con emozione di rivelarvi i nostri prossimi passi, che stiamo costruendo con cura e minuzia e vi invito a rimanere aggiornati sugli appuntamenti culturali e cinematografici che riveleremo a brevissimo, prima della ricca programmazione di giugno”.

Il comitato di selezione, in occasione del 32° Lovers Film Festival, sarà composto da Paolo Bertolin, Daniela Persico, Alessandro Uccelli e Stefania Voli. Elsi Perino sarà consulente esterna alla selezione mentre Angelo Acerbi sarà consulente alla direzione artistica.

Il sito ufficiale su cui potete tenervi aggiornati è:   www.loversff.com


Nessun commento:

Posta un commento