venerdì 24 marzo 2017

Sabato 25 il Futurismo di Boccioni narrato al Museo Accorsi-Ometto

Bella l'esposizione DAL FUTURISMO AL RITORNO ALL’ORDINE presso il Museo Accorsi-Ometto (via Po 55 a Torino), non è vero? Ma tutte le mostre sono ancora più interessanti se permettono l'approfondimento delle tematiche trattate. Eccovi allora un'appuntamento interessante in programma per sabato 25 marzo alle ore 17, con ingresso libero fino ad esaurimento posti. Il tema è: RITRATTI E AUTORITRATTI: BOCCIONI DALLA REINVENZIONE DELLA STORIA ALL'AVANGUARDIA FUTURISTA, con intervento di Aurora Scotti, storica dell’arte al Politecnico di Milano.

Umberto Boccioni - Antigrazioso
Il ritratto è stato uno dei temi nodali per tutta la produzione di Boccioni, legato non tanto ad una committenza, ma a una necessità di sperimentazione e di ricerca nella costruzione di un proprio linguaggio, di un proprio modo di reinterpretare il disegno e il colore. In questo senso il confronto con i contemporanei e con i divisionisti sono il modo per reinterpretare anche i modelli studiati e visitati senza sosta nei musei italiani ed europei. Proprio da questa consapevolezza e dalla profonda conoscenza del passato nasce però l'esigenza di una rottura e di una costruzione di disegno e colore, di materia e luce in una scomposizione dinamica del tutto nuova e rivoluzionaria.


Per maggiori informazioni:  011.837688 int. 3     www.fondazioneaccorsi-ometto.it

Se volete saperne di più sulla mostra "Dal Futurismo al ritorno all'ordine" andate all'indirizzo:

Nessun commento:

Posta un commento