mercoledì 29 marzo 2017

Torna il Sottodiciotto Film Festival & Campus con anteprime e incontri ad ingresso libero

Ci siamo quasi. Dal 31 marzo al 7 aprile torna il Sottodiciotto Film Festival & Campus, la manifestazione dedicata al cinema “fatto da e per i ragazzi” organizzata da Aiace Torino e da Città di Torino. Che quest'anno giunge all'importante traguardo dei 18 anni, essendo nata nel 2000 per creare un festival specifico per il mondo delle produzioni audiovisive scolastiche. Sottodiciotto da quel momento si è ampliato di anno in anno, al punto da abbracciare altri media come la televisione, la letteratura, la musica, il fumetto, i videogame e il web. Quest'anno l'apertura ufficiale della manifestazione si terrà addirittura al Teatro Regio, con l'evento speciale “Creature della catastrofe. Gli zombie, un mito moderno”, in collaborazione con Biennale Democrazia. Nell’occasione sarà proiettato il capolavoro di George A. Romero Zombi (Dawn of the Dead), uscito nel 1978, con la sonorizzazione dal vivo dei Claudio Simonetti’s Goblin, la formazione che reincarna il gruppo progressive rock italiano autore della colonna sonora originale del film. In più ci saranno gli interventi di Dario Argento, del Direttore di Sottodiciotto Steve Della Casa e dello storico della comunicazione Peppino Ortoleva
Il programma prevede come sempre numerose anteprime e inediti della produzione internazionale, come il film surreale "Swiss Army Man" in cui l'attore Daniel Radcliffe recita nella parte di un cadavere; il ritorno del re dell’animazione indie Bill Plympton con Revengeance; il mondo dei giovanissimi internet-addicted di Screenagers di Delaney Ruston; le storie di formazione al Nord e al Sud del mondo di Little Men di Ira Sachs e Timgad di Fabrice Benchaouche; Bulli a metà, lungometraggio d’esordio di Davide Mogna, autore nel Concorso di Sottodiciotto Film Festival 2015. E poi ancora:

 - Buon compleanno, “Boris”! A dieci anni dall’esordio della serie cult, tanto amata dai giovanissimi di ieri

- Bentornata, Pimpa! L’amatissima cagnolina a pois sta per andare di nuovo in tv, ma prima, accompagnata da “papà” Altan, fa tappa a Sottodiciotto per una grande festa con tutti i suoi piccoli fan, che potranno vedere in anteprima assoluta otto episodi della nuova serie “Pimpa giramondo”

- Omaggio ad Abbas Kiarostami e al suo cinema poetico di cui l’universo dei bambini è stato assiduo protagonista: il Festival ricorda il regista iraniano scomparso l’anno scorso con la prima italiana della versione restaurata di Close-Up

- Cartoni oltre Cortina: a cent’anni dalla Rivoluzione d’Ottobre, una retrospettiva di cortometraggi realizzati in Cecoslovacchia, Polonia e Jugoslavia tra gli anni ’50 e ’80 del Novecento è l’occasione per riscoprire talenti e piccoli capolavori che, tra tradizione e sperimentazione, hanno fatto la storia del cinema d’animazione

- Generazione Sottodiciotto: usciti dagli archivi, i film realizzati da bambini e ragazzi che hanno vinto i concorsi in questi diciotto anni di Festival raccontano come è il nuovo millennio visto dai millennial e quali sono stati i cambiamenti generazionali avvenuti nell’arco di un ventennio

- le proiezioni in collaborazione con i tanti amici del Festival: In the 7th Nation con Save the Children per la campagna contro la povertà educativa, Jane Wants a Boyfriend, commedia romantica sulla “neurodiversità” con CinemAutismo, Deep Purple. From Here To inFinite - The Movie, incontro ravvicinato con Ian Gillan e compagni aspettando il loro nuovo album, con Seeyousound International Music Film Festival e EarMusic

- Un omaggio non convenzionale a Walter Santesso, il Paparazzo de La dolce vita di Fellini che, dopo aver fatto l’attore e aver dato il suo nome alla categoria dei fotografi d’assalto, è passato dietro la macchina da presa dirigendo film per, e con, bambini e ragazzi

- Wiki Campus: con il Corso di Laurea in DAMS dell’Università degli Studi di Torino e Il Circolo dei lettori, le “lezioni” aperte a tutti che affrontano il tema dei rapporti tra letteratura e cinema nel terzo millennio e di oggi, creatori e interpreti si riuniscono al Festival per i festeggiamenti ufficiali di uno dei grandi successi della tv italiana: con proiezione di materiali inediti

Il Festival, le cui proiezioni sono ad ingresso gratuito, è realizzato con il contributo fondamentale di Regione Piemonte, Città di Torino, Compagnia di San Paolo e Fondazione CRT. Con l'aggiunta di nuovi sponsor:: Torino Airport, IREN, Molecola, Valmora, Scuola Holden e Skuola.net.

I luoghi che ospiteranno i numerosi eventi sono i seguenti:

Cinema Massimo, via Giuseppe Verdi 18; Teatro Regio, Piazza Castello 215; Cinema Ambrosio, Corso Vittorio Emanuele II 52; Circolo dei lettori, via Giambattista Bogino 9; Little Nemo Art Gallery – Casa d’aste, via Federico Ozanam 7; Unione Culturale Franco Antonicelli, via Cesare Battisti 4; Università degli Studi di Torino, Laboratorio Multimediale Guido Quazza, via Sant’Ottavio 20; Cinema Ideal Cityplex, corso Giambattista Beccaria 4.

Per verificare il fitto programma scaricate il PDF al seguente indirizzo:

Nessun commento:

Posta un commento