giovedì 30 marzo 2017

Una grande mostra al MAO sull'antica Via della Seta con opere da importanti musei d'Europa

L'importanza della Via della Seta nella storia dei rapporti millenari fra Oriente e Occidente è ben nota a tutti. E' proprio grazie a questo percorso che mercanti, monaci, esploratori e missionari di varie fedi hanno potuto entrare in contatto fra loro e con culture lontane, creando una serie di dialoghi commerciali e scientifici che hanno permesso la crescita e l'arricchimento reciproco. Il ruolo del nostro paese è stato fin dagli inizi di primissimo piano, a partire dal 166 d.C., quando Marco Aurelio inviò un’ambasceria alla corte del Figlio del Cielo permettendo ai due imperi più grandi e longevi della storia di entrare in contatto; e poi con Marco Polo, che nel Duecento celebrò lo splendore della Cina nel suo "Il Milione". Più tardi, nel 1601,  il gesuita Matteo Ricci venne accolto nella Città Proibita come ambasciatore d’Europa, alla corte dell'imperatore Wanli, che arrivò a concedergli di fondare una sua chiesa a Pechino. E poi ancora ricordiamo la figura di Martino Martini, che durante la sua lunga permanenza in Cina scrisse il Novus Atlas Sinensis, primo atlante moderno della Cina che verrà pubblicato in Europa nel 1655.
Da queste premesse potete già intuire l'importanza della mostra che, dal 31 marzo al 2 luglio 2017, potrete visitare presso il MAO - Museo d'Arte Orientale (via San Domenico 11 a Torino), che con il titolo "Dall'Antica alla Nuova Via della Seta" espone 70 opere antiche e di gran valore provenienti da alcuni dei musei più importanti a livello internazionale, fra cui il Musée du Louvre e il Musée Guimet di Parigi, il Museum für Byzantinische Kunst di Berlino, il Museo delle Civiltà/Museo Nazionale d’Arte Orientale ‘Giuseppe Tucci’ di Roma, la Biblioteca Apostolica Vaticana, il Museo Nazionale del Bargello di Firenze, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, il Museo Civico di Bologna, il Museo del Tesoro di San Domenico e Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, la Biblioteca Marciana e la Procuratoria della Basilica di San Marco di Venezia (con l'aggiunta di una ventina di opere provenienti dalla Cina realizzate da artisti contemporanei).
La mostra, curata da Louis Godart, David Gosset e Maurizio Scarpari, è promossa dalla Presidenza della Repubblica - Palazzo del Quirinale e a Torino dal MAO Museo d’Arte Orientale - Fondazione Torino Musei ed è stata precedentemente esposta al Palazzo del Quirinale. Fra i "pezzi" di maggiore interesse ammirerete il Cammelliere su cammello battriano (VI-VII secolo) e lo Straniero dal volto velato (VII-VIII secolo), ma anche alcuni piccoli capolavori di arte funerarian cinese come la Mattonella con giocatori di polo (1256-1335), dipinta a lustro e blu cobalto in Iran durante il dominio degli Ilkhanidi di origine mongola, e la Descrizione illustrata del mondo di P. Ferdinand Verbiest (1674), un lavoro monumentale che rappresenta la sintesi più avanzata delle conoscenze geografiche dell’epoca.
Molti gli eventi che, per tutta la durata della mostra, vi permetteranno di approfondire con studiosi, storici e scrittori le varie tematiche, grazie alla collaborazione con Il Mulino, ToChina e Politecnico di Torino.
Il catalogo è a cura dei Proff. Louis Godart e Maurizio Scarpari.

ORARIO da martedì a venerdì 10-18; sabato e domenica 11-19
La biglietteria chiude un’ora prima. Chiuso normalmente il lunedì
Aperture straordinarie Pasqua, pasquetta, 24 e 25 aprile, 1 maggio, 2 e 24 giugno 2017

TARIFFE
Mostra Intero €10; ridotto €8; Gratuito Abbonati Musei Torino Piemonte
Mostra + collezioni Intero €14; ridotto €11; Gratuito Abbonati Musei Torino Piemonte
INFO t. 011.4436932
mao@fondazionetorinomusei.it

 CALENDARIO COMPLETO DEGLI APPUNTAMENTI

CONFERENZE

Martedì 4 aprile 2017, ore 14-16
Liang Yabin, Scuola Centrale del Partito Comunista Cinese
Does China have a Grand Strategy? Incontro in lingua inglese
Sessione speciale TOChina Spring Seminars aperta al pubblico

Giovedì 13 aprile 2017, ore 18
Maurizio Scarpari, Università Ca' Foscari di Venezia
Dall’antica alla nuova Via della Seta
Incontro a cura de Il Mulino

Martedì 2 maggio 2017, ore 18
Franco Cardini, Istituto Italiano di Scienze Umane
A Samarcanda: un sogno color turchese
Incontro a cura de Il Mulino

Giovedì 4 maggio 2017, ore 18
Michele Bonino, Francesca Governa e Angelo Sampieri, Politecnico di Torino
Racconti politecnici dalla Via della Seta: Cina. Architettura e Spazio Urbano
Incontro a cura del Politenico di Torino

Mercoledì 10 maggio 2017, ore 18
Giovanni Andornino, Università degli Studi di Torino e Torino World Affairs Institute (T.wai)
Le nuove Vie della Seta: la globalizzazione secondo Pechino e le implicazioni per l’Italia
Incontro a cura de Il Mulino

Giovedì 18 maggio 2017, ore 21
Paolo Rumiz legge La polvere del mondo di Nicolas Bouvier
a cura di Giuseppe Culicchia in occasione del Salone del Libro – Festa mobile

Venerdì 19 maggio 2017, ore 18
Alessandro Vanoli, storico e scrittore
La strada verso Oriente: storie medievali di mercanti arabi e latini
Incontro a cura de Il Mulino

Giovedì 25 maggio 2017, ore 18
Zhang Li, Tsinghua University, Pechino
Alternative Modernity: silent departures that contemporary Chinese architecture takes Incontro in lingua inglese
Incontro a cura del Politecnico di Torino

Martedì 30 maggio 2017, ore 18
Bernardino Chiaia, Carlo Naldi, Politecnico di Torino
Racconti politecnici dalla Via della Seta: Uzbekistan, Pakistan, Iran
Incontro a cura del Politecnico di Torino

Giovedì 15 giugno 2017, ore 18
Romeo Orlandi, Vice Presidente ASEAN Italia
Oltre la Grande Muraglia. La Cina nello scacchiere internazionale

Martedì 20 giugno 2017, ore 17
Florence Graezer Bideau, Liu Jian e ricercatori PoliTo
Chinese New Towns, negotiating citizenship and physical form. Incontro in lingua inglese
Seminario di ricerca aperto al pubblico a cura di Politecnico di Torino, Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne, Tsinghua University di Pechino

Modalità ingresso conferenze
Ingresso libero alle conferenze fino esaurimento posti disponibili. I tagliandi gratuiti verranno distribuiti a partire da mezz’ora prima dell’inizio dell’appuntamento. INFO 0114436927/8
MAO www.maotorino.it
Politecnico di Torino: www.polito.it
Il Mulino: www.mulino.it

PROIEZIONE
Lunedì 29 maggio 2017, ore 18
Il vecchio autobus sulla via della seta
Proiezione inserita nella rassegna Archive Alive! a cura di RAI TECHE Torino
Modalità
La proiezione avrà luogo presso Mediateca Rai, via Verdi 31, Torino
Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria: 0118104858 - mediateca.torino@rai.it


VISITE GUIDATE ALLA MOSTRA a cura della cooperativa Theatrum Sabaudiae

Domenica 16 e 30 aprile 2017, ore 16
Domenica 7 e 28 maggio 2017, ore 16
Domenica 11 e 25 giugno 2017, ore 16
Domenica 2 luglio 2017, ore 16

VISITE GUIDATE riservate ABBONATI Musei Torino Piemonte
Venerdì 21 aprile 2017, ore 16.30
Sabato 27 maggio 2017 ore 15.30
Giovedì 8 giugno 2017, ore 16.30
Modalità visite guidate
Costo: 5 € a partecipante + biglietto di ingresso al Museo, biglietto d’ingresso gratuito per i possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte.
Info e prenotazioni: 0115211788 –
prenotazioniftm@arteintorino.com

ATTIVITA’ PER FAMIGLIE a cura dei Servizi Educativi del MAO

Domenica 23 aprile 2017, ore 16
Taccuini di viaggio sulla Via della Seta
Da 6 anni in su. La visita alla mostra fornirà suggestioni, appunti e disegni che in laboratorio verranno trasformati in un proprio taccuino di viaggio.

Domenica 14 maggio 2017, ore 16
Da Torino a Pechino pizzichino per pizzichino
Tutte le età. La visita alla mostra condurrà alla scoperta dell’oriente e in laboratorio ognuno realizzerà poi la propria mappa di colori e profumi con spezie, tessuti e immagini colorate.

Modalità attività per famiglie
Costo: bambini attività € 7; adulti accompagnatori ingresso ridotto alla mostra o gratuito per i possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte. Prenotazione consigliata.
Info e prenotazioni: 0114436999 – maodidattica@fondazionetorinomusei.it

Nessun commento:

Posta un commento