martedì 4 aprile 2017

Al Cinema Massimo mercoledì 5 alle ore 21 c'è "Paris, Texas" di Wim Wenders

Prosegue  al Cinema  Massimo (via Verdi 18) la rassegna "Cinema e psicoanalisi", organizzata dal Museo Nazionale del Cinema con la collaborazione del Centro Torinese di Psicoanalisi - che quest’anno si occupa di esplorare temi relativi ai “confini”, non sono solo quelli geografici, politici o umanitari.
Il film in programma mercoledì 5 aprile alle ore 21 è "Paris, Texas" (Germania/Francia/Gran Bretagna 1984, 147’, Hd, col., v.o. sott.it.) di Wim Wenders.

Travis viene ritrovato dal fratello Walt dopo una lunga assenza e ricondotto a Los Angeles. Qui rivede il figlio Alex che vive con gli zii dopo la separazione dei genitori. Inizialmente i due fanno fatica a comunicare ma poi la situazione cambia e decidono di andare a cercare la madre a Houston. La fotografia di Robby Müller e la chitarra di Ry Cooder contribuiscono in modo determinante alla riuscita del film che vinse la Palma d'Oro a Cannes.

 Il film sarà introdotto da Carlo Brosio. Ingresso 4.00 euro.

Altre informazioni:   www.museocinema.it

Nessun commento:

Posta un commento