mercoledì 19 aprile 2017

Al Museo Egizio di Torino si parla del Museo Egizio di Firenze con la Direttrice Maria Cristina Guidotti

Lo sapevate che, dopo il Museo Egizio di Torino, ad ospitare la seconda più importante raccolta di vestigie egiziane è il Museo Egizio di Firenze? Se l'argomento vi stuzzica, non perdetevi la conferenza di mercoledì 19 aprile, alle ore 18:00, presso il "nostro" Museo Egizio (via Accademia delle Scienze 6), dal titolo “Il Museo Egizio di Firenze tra Egittomania e Egittologia”, a cura di Maria Cristina Guidotti, Direttrice del Museo Egizio di Firenze. Durante l’incontro la dottoressa Guidotti ripercorrerà i passi più importanti e significativi della nascita del Museo Egizio di Firenze: dalla famosa Spedizione Franco-Toscana di Jean François Champollion e Ippolito Rosellini nel 1828 e 1829, all’allestimento ideato da Ernesto Schiaparelli fra il 1880 e il 1883, fino alla partenza dell’egittologo per Torino. In realtà già nel XVIII secolo a Firenze stavano arrivando parecchi reperti dall'Egitto, creando una sorta di egittomania dettata più dall'originalità degli oggetti che da una volontà di classificazione e studio. Fu solo nell'Ottocento che egittomania ed egittologia intrapresero due strade diverse, anche se parallele, e che molti reperti settecenteschi confluirono nelle collezioni del Museo Egizio fiorentino.
La conferenza sarà l'occasione per valutare alcuni interessanti esempi di egittomania, ma anche di esaminare le più recenti acquisizioni del secolo scorso e il processo di rinnovamento delle sale, che l’anno passato ha visto un particolare impulso.

La conferenza è ad ingresso libero, fino a esaurimento posti disponibili.

www.museoegizio.it

Nessun commento:

Posta un commento