giovedì 6 aprile 2017

Da Turismo Torino e ASCOM una guida che valorizza la cucina piemontese

Per una volta non vi parlo di cultura museale, ma enogastronomica. Che soprattutto dal punto di vista turistico viaggia di pari passo con la prima. La scusa mi viene dalla nuova idea scaturita da Turismo Torino e Provincia insieme ad ASCOM e Confesercenti, che hanno deciso di valorizzare e promuovere il territorio piemontese attraverso i suoi sapori e aromi più tipici, presentando “La cucina piemontese in...”, che indica una suddivisione stagionale delle ricette. Nella pratica, è stata presentata una guida che elenca le maggiori specialità della regione e indica i locali specializzati in tali generi di cucina, nel tentativo di facilitare da un lato i turisti nella scelta di un ristorante tipico, dall'altro di rivolgersi alla cittadinanza che, per mancanza di esperienza, rischia di perdersi le molte realtà culinarie che la propria città è in grado di offrire. Accanto alla guida completa, per ogni stagione viene proposto un pieghevole contenente le migliori ricette del momento e le indicazioni dei locali ove gustarle, sempre all'insegna della qualità e genuinità degli ingredienti. A partire da aprile il materiale promozionale conterrà anche un voucher, realizzato ad hoc per ricevere un omaggio dal ristorante scelto, mentre nei mesi estivi, nell'ambito di un progetto in collaborazione con la Camera di Commercio di Torino, verranno indicati i vini DOC della provincia di Torino che il ristoratore ha in carta.
Per avere maggiori informazioni sul progetto di valorizzazione enogastronomica, visionate il sito: www.turismotorino.org/enogastronomia ,.

Nessun commento:

Posta un commento