giovedì 20 aprile 2017

Giuseppe Culicchia giovedì 20 al Circolo dei lettori leggerà "Fame" del norvegese Knut Hamsun

Per la rassegna "I mostri sacri della letteratura" giovedì 20 aprile alle ore 21 il Circolo dei lettori (via Bogino 9) ospiterà Giuseppe Culicchia per la lettura di "Fame" dello scrittore norvegese Knut Hamsun (Adelphi), Nobel per la Letteratura 1920, accompagnato dalle musiche del violoncello di Lucia Sacerdoni.

"E intorno a me covava sempre la stessa oscurità, quella stessa eternità nera e imperscrutabile, contro la quale si inalberavano i miei pensieri incapaci di afferrarla".

"Fame" è un altro classico della letteratura, scelto da Culicchia perché, pur appartenente ad un mondo che sembra ormai lontano, contiene rileggendolo situazioni ancora attualissime. Ed il romanzo di Hamsun mette in luce il profondo disprezzo dell'autore verso modernità e capitalismo, capace di ispirare autori come Walser e Bukowski. Il personaggio chiave della narrazione è un giovane scrittore, un eroe solitario ed anarchico; vari personaggi lo sfiorano e scompaiono, ma unica vera e costante compagna, inesorabile antagonista, è la fame, presenza ossessiva che riesce a trasformare le apparenze del mondo come una potentissima droga, producendo una continua oscillazione fra atroci depressioni e morbose euforie. Il giovane scrittore scopre presto il carattere fantomatico e oppressivo della vita urbana; nella città di Christania cerca di sopravvivere con sporadiche collaborazioni giornalistiche, in attesa di manifestare il suo genio letterario.  Ma così facendo si inoltra negli infiniti sottosuoli della mente, lasciando infine che esploda la sua rabbia fisiologica contro una società che sembra affinare sempre più, col tempo, le sue torture.

Ingresso € 8 | Carta Smart € 6 | Carta Plus € 3

Altre informazioni:   www.circololettori.it

Nessun commento:

Posta un commento