sabato 3 giugno 2017

A Cinemambiente stasera c'è "Plastic China" di Jiu-Liang Wang


Fra i molti film a carattere ambientalista in programma a Cinemambiente, vi consiglio di non perdervi "Plastic China" (Cina 2016 - 82') di Jiu-Liang Wang, in programma sabato 3 giugno alle ore 20,30 presso la Sala 1 del Cinema Massimo (via Verdi 18 a Torino). Come si intuisce dal titolo, il tema trattato riguarda una delle maggiori problematiche ambientali dei nostri tempi: quello dei rifiuti plastici. In questo caso il regista si sofferma su di una realtà poco nota a livello mondiale e decisamente difficile da immaginare vedendola dal punto di vista di un europeo, ma purtroppo esistente in in un paese emergente come la Cina, dove esistono centri di riciclaggio di materiali di consumo provenienti da ogni parte del mondo, per un totale che supera le 10 milioni di tonnellate all'anno.
Il film introduce l'argomento attraverso gli occhi di Yi-Jie, una bambina di 11 anni che, malgrado la giovane età, lavora insieme al padre in un centro dedicato al riciclo della plastica. La bambina, che come altri coetanei sogna di poter frequentare la scuola, è costretta a vivere in questa fabbrica distante migliaia di chilometri dal villaggio montano di provenienza, in uno stato di totale mancanza di istruzione. Altro personaggio chiave della vicenda è Kun, capo della struttura, che lavora con tenacia nell'arduo tentativo di dare alla sua famiglia un futuro migliore. Proprio attraverso le storie di queste due famiglie Plastic China esplora come funziona il lavoro in strutture del genere, in cui gli operai sono costretti a lavorare a mani nude in mezzo alla spazzatura. Dovendo ogni giorno che passa rinunciare alla loro personale salute pur di tirare avanti a sopravvivere. 
Il film è realizzato con il supporto dell'IDFA e del Sundance Institute Documentary Film.

Al termine della proiezione ci sarà un incontro con l'autore.


Nessun commento:

Posta un commento