giovedì 1 giugno 2017

Borgo Medievale e automobili: gli anni d'oro dei motori al Valentino in mostra dall'1 giugno

Dal 7 giugno tornerà in città il Salone dell’auto di Torino Parco Valentino, ma un piacevolissimo "anticipo" a tema automobilistico ve lo offrirà dal 1 giugno al 3 settembre il Borgo Medievale, con la mostra "Torri e motori al Borgo Medievale", inserita all’interno della Sala Mostre. Va ricordato che, proprio negli anni successivi all'edificazione del Borgo,  tra la fine del XIX secolo e l'inizio del Novecento, Torino iniziò a svilupparsi dal punto di vista industriale, con la nascita  nel 1899 della FIAT, a pochi passi dal Valentino, che tra l'altro divenne presso sede di importantissime corse automobilistiche.
Proprio per celebrare questi eventi verranno esposte alcune fotografie originali di presentazioni di auto d’epoca, tratte dalle pagine degli album storici conservati presso l’Archivio fotografico del Centro storico FIAT, oltre a varie riproduzioni fotografiche di modelli di autovetture FIAT e Lancia compresi tra gli anni Dieci e Novanta del Novecento.
Saranno esposte inoltre locandine e pieghevoli dedicati alla Topolino e alla mitica Fiat 500, cataloghi, manuali, libretti d’uso e manutenzione, modellini, che verranno affiancati a curiosi e rari oggetti provenienti dal mondo del collezionismo. Il tutto grazie alla collaborazione col Centro storico FIAT e il Topolino Autoclub Italia, a sottolineare l’importanza della documentazione e conservazione di un ricco patrimonio di documenti, fotografie e materiale tecnico a tema automobilistico.
In sala mostre verranno anche proiettati spezzoni di documentari tratti dai Cinefilm FIAT degli anni Cinquanta e Sessanta, dove il Borgo Medievale compare come naturale scenografia degli eventi legati al tema delle automobili.
All’interno del cortile del melograno, nei giorni di apertura del Salone, sarà infine possibile osservare da vicino alcuni modelli di FIAT Topolino di proprietà di Topolino Autoclub Italia e la 124 Tjaarda Rondine: esemplare unico e prima idea irrealizzata della 124 spider, che rievocava le linee tese dalla show car Corvette Rondine, ritrovata a San Diego dall’odierno proprietario, ora restaurata e completata insieme a Tom Tjaarda.
L'appuntamento più importante sarà comunque quello di sabato 10 giugno alle 11, quando nella Sala Ozegna il designer Tom Tjaarda, ideatore della 124 sport spider degli anni ’60, della  De Tomaso Pantera e di altre vetture di successo, incontrerà il pubblico per raccontare di come si sia evoluto il design automobilistico negli ultimi cinquant'anni.

Alla realizzazione della mostra hanno collaborato:
Archivio Storico Telecom Italia, Fiat 500 Club Italia – sezione Torino, Centro Storico FIAT, Filippo Disanto, Topolino Autoclub Italia.

Altre informazioni:   www.borgomedievaletorino.it


Nessun commento:

Posta un commento