lunedì 12 giugno 2017

Come agivano i ladri di tombe nell'Antico Egitto? Ve lo svela Nigel Strudwick in un incontro al Museo Egizio

 
Martedì 13 giugno, alle ore 18:00, presso il Museo Egizio (via Accademia delle Scienze 6, Torino) si terrà la conferenza “The Mechanics And Practice Of Egyptian Tomb Robbery”, una panoramica su quella che è, forse, una delle più antiche professioni al mondo: il ladro di tombe.
Nigel Strudwick, Professore presso l’Università di Cambridge, introduce gli ospiti all’interno dei processi che si nascondono dietro a un saccheggio, illustrando lo studio, iniziato trent’anni fa, condotto sulla base degli scavi compiuti presso le tombe di Tebe (la moderna Luxor).
E' infatti proprio da tali scavi che ci giungono le informazioni più importanti, grazie a una raccolta di papiri, che parlano di saccheggi e tombe depredate e che ci raccontano cosa avvenne alla fine del Nuovo Regno (1100 a.C).
 
Attraverso gli scritti e le testimonianze archeologiche dirette, lo studioso accompagnerà i partecipanti verso un mondo popolato da alcuni dei più famosi ladri di tombe, e mostrerà il fascino dei preziosi reperti a cui tali predoni davano la caccia e tracciando, inoltre, un racconto della vita economica e sociale dell’antica Tebe.

Precede l’incontro l’introduzione di Susanne Töepfer, curatrice del Museo Egizio.

La conferenza si terrà in lingua inglese.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Per informazioni: tel. 0115617776 – info@museoegizio.it

Nessun commento:

Posta un commento