sabato 3 giugno 2017

Fino al 25 giugno al Castello di Racconigi scoprirete i "giardini artificiali" di Santo Tomaino


Eccovi un'occasione in più per fare una bella gita fuori porta al Castello di Racconigi: la mostra "I Giardini artificiali. Dipinti di Santo Tomaino", a cura di Enzo Biffi Gentili, che sarà visitabile dal'1 al 25 giugno. All'interno dei suoi spazi espositivi il castello ospita per la prima volta i dipinti di grandi dimensioni di Tomaino, affollati di una flora e di una fauna stupefacenti. Sono assai rare le occasioni di poterli ammirare dal vivo, ma questa volta è stato possibile grazie alla collaborazione con l’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Cuneo ed il MIAAO di Torino. Santo Tomaino ebbe grande successo a livello internazionale negli anni '80 e le sue opere rappresentano una personale reinterpretazione delle classiche rappresentazioni dei giardini storici, perchè questi vengono magistralmente arricchiti da alterazioni oniriche della percezione. Sarebbe proprio questa la caratteristica che avrebbe suscitato il curioso interesse della principessa Josephine di Lorena, cui si deve il giardino “sensoriale” e simbolico del castello, che rimanda il titolo dell’evento, evocando esplicitamente I paradisi artificiali di Charles Baudelaire.
Per rendere la mostra ancora più gradevole, è stato realizzato anche un percorso olfattivo a cura del MÚSES Accademia Europea delle Essenze, che riprende le varietà botaniche rappresentate dall’artista. Inoltre scoprirete anche le sedute floreali "Magnolia" ed "Hortensia" progettati dal designer olandese Marcel Wanders e realizzati in serie limitata dalla mitica GUFRAM, manifattura celebre a livello internazionale nel campo del design che da qualche tempo ha sede a Barolo (CN).
 

La mostra sarà visitabile fino al 25 giugno. Aperture (mattino con orario 10.30-13.30; pomeriggio con orario 14.30-18.30): 1 giugno, pomeriggio; 2-3-4 giugno, mattino e pomeriggio; 9 giugno, pomeriggio; 10-11 giugno, mattino e pomeriggio. A partire da giovedì 15 giugno sarà aperta dal giovedì alla domenica, mattino e pomeriggio.

Ingresso libero per i visitatori muniti di biglietto parco (€ 2,00 salvo esenzioni o riduzioni) o castello (€ 5,00 salvo esenzioni o riduzioni).


Nessun commento:

Posta un commento