venerdì 30 giugno 2017

Laura Milani eletta ieri Presidente del Museo Nazionale del Cinema. Resterà in carica per tre anni


Laura Milani è il nuovo Presidente del Museo Nazionale del Cinema di Torino. È stata eletta all'unanimità nel corso della seduta del Collegio dei Fondatori svoltasi il 29 giugno 2017 alla presenza dei rappresentanti di Regione Piemonte, Città di Torino, Città metropolitana di Torino, Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Associazione Museo Nazionale del Cinema e GTT S.p.A. Il mandato di Laura Milani avrà durata di tre anni.
Il Comitato di Gestione del Museo Nazionale del Cinema è quindi ora così composto: Dott.ssa Laura Milani (Presidente) Avv. Annapaola Venezia (Vicepresidente) Dott.ssa Giorgia Valle Dott. Gaetano Renda Dott. Paolo Del Brocco 

«Rappresentare uno degli emblemi della propria Città è un compito importante che non sempre nella nostra vita veniamo chiamati a svolgere, per questa ragione ringrazio il Collegio dei Fondatori e i suoi illustri rappresentanti per la stima e per la fiducia. La visione, il progetto e la costruzione fanno parte di un DNA contemporaneo, organico e relazionale che metterò a disposizione del Museo, della Città, del territorio con una vocazione certamente internazionale». 

Laura Milani, torinese, è Direttore e CEO di IAAD - Istituto di Arte Applicata e Design, Fondatore de La Scuola Possibile, Vice Presidente dell’Associazione Coordinamento Istituzioni Afam non Statali. Studia design, si specializza in marketing communication e marketing internazionale, matura una parte significativa di esperienza professionale in Carré Noir, agenzia internazionale specializzata in strategic design. Insegna Comunicazione pubblicitaria allo IAAD e dal 2000, a soli 28 anni, ne diventa Direttore e CEO. Nel 2005 porta lo IAAD, primo in Italia, all’accreditamento europeo dei titoli di studio: i titoli rilasciati diventano così riconosciuti da EABHES - European Bachelor e Master of Science in design, con 4 possibili specializzazioni. Nel 2012 sigla un’importante partnership con École de Condé, primo gruppo di università private in Francia con sedi a Parigi, Nizza, Lione, Nancy e Bordeaux. Nel 2017, a conclusione di un progetto di ricerca sul rapporto fra creatività e infanzia, fonda La Scuola Possibile. Una scuola libera e innovativa che pone l’attenzione su ciascun bambino, sui suoi bisogni, sulle sue potenzialità e sulle sue aspirazioni. La scuola del presente per il prossimo futuro. Sempre nel 2017 è nominata Vicepresidente dell’Associazione Coordinamento Istituzioni Afam non Statali, comparto universitario che fa capo al MIUR e che riunisce per la prima volta tutte le principali scuole private di Alta Formazione di Arte, Moda e Design. Nel 2017 riceve Premio Curcio per le Attività Creative “per il suo contributo allo sviluppo scientifico e applicativo del Design italiano nello scenario nazionale e internazionale”.

Nessun commento:

Posta un commento