mercoledì 21 giugno 2017

L'importanza del 3D in archeologia. Una conferenza al Museo Egizio farà il punto sulle attuali tecnologie


Le ricostruzioni 3D sono molto importanti in archeologia, perchè grazie alla ricostruzione virtuale di paesaggi e sontuosi palazzi è più facile rappresentare il sapere degli studiosi ed analizzare teorie alternative.
Se ne parlerà giovedì 22 giugno, alle ore 18:00, presso il Museo Egizio (via Accademia delle Scienze 6, Torino) nella conferenza intitolata “Virtual Temples, Real Life Insights: Digital Humanities and Ancient Egypt”, che indagherà sulle dinamiche del rapporto tra l’archeologia e gli studi informatici e multimediali.
Durante l’incontro, introdotto dal Direttore del Museo Christian Greco, la professoressa Willeke Wendrich, Direttrice del Cotsen Institute of Archeology all’UCLA, mostrerà come l’approccio delle Digital Humanities con le teorie archeologiche ci aiuti a capire meglio il passato.
Tutto ciò verrà presentato mostrando i modelli VR (Virtual Reality) del famoso complesso del Tempio di Karnak e del Tempio Ellesiya del Museo Egizio.
Sarà possibile assistere alla conferenza, che si terrà in lingua inglese, anche in streaming, dalla pagina facebook del Museo Egizio

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
Per informazioni: tel. 0115617776 – info@museoegizio.it

Nessun commento:

Posta un commento