domenica 25 giugno 2017

Reso noto l'identikit dei 700 mila visitatori dell'ultimo Salone dell'Auto di Torino


Che il Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino 2017 sia stato un successo è ormai risaputo da tutti, avendo registrato la presenza di un pubblico di 700.000 persone grazie alla formula vincente che lo vede sin dalla prima edizione diffuso per le vie e le piazze della città. Molto interessante, anche ai fini delle ricadute economiche che una manifestazione di questo tipo è in grado di apportare localmente, è però analizzare la profilazione dettagliata dei visitatori, che l'ente organizzatore ha reso nota in questi giorni. Diamoci un'occhiata insieme.

Per quanto riguarda la provenienza,  il 32% dei visitatori arriva da fuori Torino; quindi sono 224.000 persone provenienti dal resto d’Italia. Suddivisi per regione, nello specifico il pubblico del Salone dell’Auto di Torino proviene da: Piemonte 515.000, Lombardia 95.000, Liguria 21.000, Emilia Romagna 14.000, Lazio 12.000, Veneto 9.500, Toscana 6.500, Sicilia 6.300, Puglia 4.500, Valle d’Aosta 3.000, Campania 2.500, Marche 1.700, Calabria 1.700, Friuli-Venezia Giulia 1.500, Umbria 1.400, Trentino Alto Adige 1.300, Sardegna 1.300, Abruzzo 800, Basilicata 500, Molise 350.



Approfondendo il dato, si analizza la provenienza per capoluoghi di provincia e per le principali province italiane: Milano 24.000, Roma 5.820, Genova 5.148, Bologna 2.842, Verona 2.061, Aosta 1.800, Firenze 1.683, Bari 1.400, Palermo 1.064, Padova 900, Napoli 880, Reggio Calabria 608, Perugia 512, Cagliari 488, Ancona 380, Potenza 324, Trieste 280. Scorrendo l’elenco fino al fondo si registrano presenze anche da Crotone (30), Isernia (45), Vibo Valentia (66) e Fermo (27).

Se tutte le 102 province italiane erano presenti, nessuna esclusa, da rilevare anche un’ampia provenienza internazionale, con oltre 2300 persone da 31 nazioni. Dalla Gran Bretagna l’esodo più importante, in termini di numeri, con 310 appassionati. Seguono la Germania, con 160, i Paesi Bassi, 120, la Svizzera con 80 visitatori e Francia, 70 e tutti gli altri paesi UE. USA, Canada, Argentina, Australia, Messico, Brasile, Guatemala, Israele, India, Cina e Sud Corea sono i Paesi extraeuropei da cui sono partiti gli oltre 450 turisti dell’automobile che non hanno voluto mancare all’appuntamento con il Salone dell’Auto di Torino.

Il giorno più affollato è stato sabato 10 giugno, complice anche il Gran Premio partito da piazza Vittorio Veneto, e dagli altri appuntamenti e raduni che si sono svolti in piazza San Carlo, piazza Solferino e Parco Dora. Sono state più di 247.000 le persone che hanno scelto il sabato per godere della manifestazione, di cui il 35% provenienti da fuori Torino. A testimonianza che il fine settimana è il preferito per gli appassionati in trasferta, la percentuale di turisti aumenta leggermente domenica 11 giugno, con il 36% che arriva da fuori, su un totale di 190.000 persone. Mercoledì, giornata dedicata a stampa e addetti ai lavori che ha aperto al pubblico alle 14, sono giunti 51.000 visitatori. Giovedì 8 giugno sono stati 84.400 e venerdì quasi 125.000.


Esaminando i dati anagrafici riguardanti gli appassionati, il Salone Parco Valentino si conferma una manifestazione in grado di riportare la passione tra i giovani, come dimostrano i numeri di pubblico diviso per fasce di età: 53.436 visitatori dai 13 ai 17 anni (8%), 139.316 visitatori dai 18 ai 24 anni (20%), 126.633 visitatori dai 25 ai 34 anni (18%), 112.674 visitatori 35-44 anni (16%), 143.646 visitatori 45-54 anni (20%), 82.207 visitatori 55-64 anni (12%), 43.084 visitatori oltre i 65 anni (6%). Del totale di persone che hanno visitato il Salone, il 35% è composto da donne, una percentuale molto interessante perché attesta una presenza femminile alla manifestazione di molto sopra la media registrata ai Saloni automobilistici tradizionali.

A questo punto vi svelo la risposta alla domanda che certamente vi starete facendo: come sono stati ottenuti dei dati così precisi e dettagliati? Grazie ad un monitoraggio costante effettuato utilizzando un sistema avanzato di analisi video e telecamere di videosorveglianza ad alta risoluzione installate da Onevo Group sui viali del Parco Valentino, che ha letteralmente contato quante persone hanno attraversato un’area virtuale, posta sul viale Virgilio all’altezza del Castello del Valentino, posto centralmente agli stand delle 56 Case automobilistiche. Il flusso all’interno del Parco del Valentino è stato calcolato sui cinque giorni di durata dell’evento, tenuto conto di uno scarto del 10% per escludere gli eventuali errori dovuti a passaggi multipli delle persone. In aggiunta non bisogna dimenticare il biglietto elettronico gratuito che permetteva di accedere al cortile del Castello del Valentino, che ha fornito una profilazione dettagliata e completa sui 100.000 visitatori che hanno voluto garantirsi l’ingresso agli approfondimenti del Castello del Valentino come il 70° anniversario di Ferrari, i 70 anni di Polizia stradale, il meeting internazionale Cars & Coffee, la celebrazione dei 90 anni di Volvo, il raduno di auto classiche Car&Vintage e il Concorso di Eleganza ASI. Dei 100.000 biglietti elettronici gratuiti scaricati, oltre 80.000 sono stati effettivamente rilevati con gli appositi conta persone posti all’ingresso degli eventi stessi.

Ora non resta che attendere la 4ª edizione del Salone, che si svolgerà dal 6 al 10 giugno 2018 sempre a Torino.

Nessun commento:

Posta un commento