mercoledì 4 aprile 2018

Giovani, periferie e sogno nell'arte di Alfredo Levo, in mostra all'URP di Torino

L’Urp di via Arsenale ospita in questi giorni una mostra dal titolo: “L’arte di Alfredo Levo. Giovani, periferie e sogno”, curata dall’associazione MurialdoFor Onlus, a rimarcare il legame intercorso tra Levo, studente presso il Collegio San Giuseppe di Rivoli, e la congregazione dei Giuseppini del Murialdo.

Durante l’inaugurazione della mostra Levo è stato descritto come: "un uomo e un artista che ha rappresentato con i suoi colori la varietà del carisma murialdino e che ha saputo affrontare il mondo e la sua complessità con atteggiamento positivo e aperto alle sfide del tempo".  
Alfredo Levo, classe 1921, scoperto il suo talento nel disegno e nella pittura, inizia la sua carriera come grafico pubblicitario sulle pagine della Gazzetta del Popolo. Fu ideatore della testata di Tuttosport. Nel 1954 passa alla Rai come scenografo per un periodo di trent’anni e gestisce l’ufficio grafico che faceva capo al telegiornale, ma di fatto supportava tutti i programmi. In parallelo all’attività grafica si dedica alla pittura e partecipa a varie rassegne artistiche nazionali e internazionali conseguendo numerosi premi, tra cui il Premio internazionale alla Terrazza Martini di Milano nel 1972. Scompare nel 2013.
La mostra propone una selezione di opere realizzate nel corso della sua lunga carriera. Elio Rabbione, direttore della Rivista dell’Arte, sottolinea che si tratta di tele in cui, con tratti allo stesso tempo lirici ed estremamente realisti, l’artista “rivisitava le proprie passioni, dalla classicità allo sport, guardava con ironia al mondo e al sogno cinematografico di Charlot, rendeva omaggio a Picasso, sottolineava con eccellente acutezza i propri personaggi, immersi nel disordine delle periferie o trasportati da un mondo antico al nostro stesso quotidiano”.
La mostra è visitabile fino al 2 maggio. 
 
URP, via Arsenale 14/g
Orari:
dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 15.30
il venerdì dalle 9 alle 12.30

Nessun commento:

Posta un commento