martedì 24 aprile 2018

Il 25 aprile alla Reggia di Venaria. Un viaggio culturale tra quattro splendide mostre e gli spettacoli di Giornate da Re

In occasione del Ponte del 25 aprile, La Venaria Reale offre un programma ricchissimo di eventi ed iniziative eccezionali. Il complesso sabaudo è infatti aperto al pubblico (dalle 9 alle 18.30), con diverse mostre in contemporanea, eventi e attrazioni in grado di incontrare l’interesse di ogni tipologia di pubblico ed in particolare alle famiglie. 

LE MOSTRE (cliccate sui link per i relativi articoli):






GLI EVENTI POMERIDIANI:

Ore 15—16—17
Patio dei Giardini
Pop Up—Il Barone di Munchausen
Un grande libro pop-up dal quale sfogliando le pagine si spiegano magicamente le storie del barone di Munchausen. E chi le illustra? Proprio lui: il barone! Un personaggio certamente strampalato che ha vissuto meravigliose avventure al limitate dell’incredibile. Ma il suo racconto fatto con passione e divertimento le rende quasi reali attraverso le pagine animate in cui la storia si trasforma in fiaba e la fiaba in meraviglia. Uno spettacolo per tutti: dai grandi ai più piccini.
I compagni di viaggio. Con Davide Gozzi / Regia Riccardo Gili / Scene Cristian Piovano / Costumi Marisa Anselmo

Ore 15—16—17
Giardino delle Rose
Giochi e monelli dal barocco all’800

Nel corso del tempo il gioco ha svolto la funzione di rivelatore dell'intima natura delle diverse civiltà. Verso la fine del ‘700, con le teorie di Rousseau il gioco assume un’importanza fondamentale nello sviluppo e nella crescita dell’essere umano. Filosofi e pedagoghi ne riconoscono l’elevato valore formativo. Le coreografie proposte da Arkè ci riconducono ad un antico piacere del gioco.
Un gruppo di monelli invade le strade di un luogo immaginario dove il gioco della morra, il tiro alla fune, la cavallina, la mosca cieca, la settimana e molti altri vengono riproposti in chiave danzata.
I piccoli visitatori, i bambini verranno invitati dai danzatori ad unirsi in un armonioso e semplice ”girotondo di luce” ispirandosi alle danze praticate da Rudolf von Laban, (celebre teorico dell’ arte del movimento) e dai membri della comunità di Monte Verità attiva agli inizi del XX secolo: essa mirava all'elevazione spirituale e fisica dell'uomo attraverso l'espressione artistica dei corpi .
ARKè DANZA

Dalle ore 15 
Galleria Grande
Il suono segreto dell’arpa

Con Chiara Sebastiani


Alle ore 12 e alle ore 19
Corte d’onore
Teatro d’Acqua della Fontana del Cervo


Per tutte le info su tariffe e luoghi:
www.lavenaria.it


Nessun commento:

Posta un commento