venerdì 25 maggio 2018

Con FLOR 2018 il centro di Torino torna a trasformarsi in un grande giardino con 200 florovivaisti provenienti da tutta Italia


Torna da venerdì 25 a domenica 27 maggio Flor, la manifestazione florovivaistica promossa dalla Nuova Società Orticola del Piemonte, che riempirà le vie pedonali del centro città (Via Carlo Alberto, Piazza Carlo Alberto, Via Principe Amedeo e Via Roma) di allettanti bancherelle coloratissime, molto apprezzate dagli appassionati di giardinaggio.

Un appuntamento ormai apprezzatissimo dagli appassionati che vedrà la partecopazione di circa 200 espositori provenienti da tutta Italia, che proporranno le proprie eccellenze florovivaistiche: dagli agrumi siciliani alle piante alpine; dai profumi mediterranei (olivi, bouganville e gelsomini, alberi e arbusti come aceri, camelie, azalee, rose, ortensie) alle piante rampicanti; per non dimenticare le piante tropicali e acquatiche, ma anche l'oggettistica per il giardinaggio, i libri, le sementi ed i prodotti naturali, le decorazioni e le spezie.

In Piazza Carlo Alberto si terrà uno spin-off di Flor, la prima edizione di Terrae, una mostra mercato dedicata alla ceramica artistica contemporanea con una selezione di 30 ceramisti professionisti italiani e stranieri. Tra questi verranno presentate due opere dell’architetto e fornaciaio Cesario Carena: un’installazione di arredi della collezione di design di Terracotta Clayart e un insieme di opere dal titolo Capillarità.

Molto ricco come sempre il programma di eventi culturali che accompagneranno la manifestazione, anche questi all’insegna del verde, dell’orto urbano e del vivere a contatto con la natura anche in piena città.

PROGRAMMAZIONE CULTURALE FLOR 2018

CORTILE PALAZZO BIRAGO – Via Carlo Alberto 16
(Per tutta la durata di FLOR) 

Foglie in tavola”. Mostra a cura di Nuova Società Orticola del Piemonte in collaborazione con il Vivaio Fratelli Gramaglia. Un viaggio alla scoperta di stravaganti varietà di insalata, erbacee perenni e piante annuali, come la Melissa officinalis o la Spilanthes oleacea, le cui foglie possono essere utilizzate in cucina per creare originali ricette.

Aiuola”. Mostra personale dell’illustratore Fernando Cobelo. Un’esplorazione sulla relazione intima tra curiosità umana e natura silvestre, dove l’aiuola è sempre una superficie delimitata, ma non più esclusa dal passeggio. Cobelo ci invita ad addentrarci, insieme ai suoi personaggi, in questi inusuali giardini per perderci nei loro fiori e nelle loro piante, senza nessun divieto.

Casa delle Lampadine illumina Flor”. Allestimento luminoso con lampade da esterno di Flos e Foscarini. Prendono forma originali e affascinanti composizioni di luce da poter ammirare per tutta la durata dell’evento.

Sabato 26 maggio

Ore 10.30: Risveglio mattutino con Marco Gramaglia: “Foglie in tavola”. Per conoscere le piante da foglia da utilizzare in cucina.

Ore 11.30: “Evviva le Vagabonde”. Chiacchierata con Marianna Merisi, giardiniera paesaggista che presenta il suo libro “Vagabonde! Una guida pratica per piccoli esploratori botanici”. A seguire, con Filippo Alossa del vivaio Millefoglie, racconteranno i segreti del bravo giardiniere nei confronti delle cosiddette piante “vagabonde”.

Ore 12.30: “Moltiplicare le piante”, con Edoardo Santoro. Da 1 a 100, la moltiplicazione delle piante è possibile: semine, talee e divisioni sono tecniche che consentono di avere un gran numero di esemplari da coltivare e regalare.

Ore 14.45: Presentazione del libro: “Porcinai e il paesaggio”. Alessandra Aires e Ferruccio Capitani, architetti del paesaggio AIAPP, presentano l'ultimo libro su Pietro Porcinai, maestro italiano del Paesaggismo. Scritto dall’Agronoma e Architetto del Paesaggio Camilla Zanarotti. Fotografie di Dario Fusaro.

Ore 16: “Itinerari verdi. A spasso per Flor”, a cura di Aiapp. Partenza dal cortile di Palazzo Birago in compagnia dell’Agronomo Aiapp Guido Giorza. Una passeggiata tra i banchi di Flor, per scoprire le piante più curiose e originali che hanno messo radici qui da noi, attraverso racconti, aneddoti e quattro chiacchiere con i vivaisti.

Ore 16.30: “Bestiario d’Italia”. L’attore Dylan Ayres presenta alcuni personaggi de “Il Bestiario d’Italia", opera di Gabriele Pino, dove sono illustrate e descritte creature della tradizione popolare italiana, collezionate lungo un viaggio attraverso Toscana, Umbria, Campania, Basilicata e Puglia.

Ore 17: “MAPPA CLOROFILLA”, laboratorio per famiglie a cura di Pluribol. Un percorso ludico di avvicinamento al mondo vegetale, che parte dalla mappatura dei luoghi attraverso le tipologie di piante che li caratterizzano, con la creazione di uno speciale erbario artistico. Saranno stampate foglie di piante messe a disposizione dai vivaisti e foglie giganti, per metterne in risalto le forme, le trame e le venature.

Domenica 27 maggio

Ore 10: Risveglio mattutino con Marco Gramaglia: L’orto estivo. Per imparare a curare e rendere produttivo e bello un orto nella stagione estiva.

Ore 10.45: “Il giardino dei frutti perduti”, presentazione del libro di Elena Accati. Un viaggio attraverso i secoli per analizzare la rappresentazione dei frutti nell'arte, tra cui l'inedita Pomologia dei fratelli Giuseppe e Marcellino Roda, maestri giardinieri che si formarono alla Corte di re Carlo Alberto.

Ore 11.30: “Al di là delle stelle. L'orto di Enrico Crippa”
l’evento fa parte del calendario
Enrico Costanza, culinary gardener e curatore delle serre e degli orti del ristorante Piazza Duomo di Alba, racconterà come è organizzata la coltivazione dell'orto e quale primaria importanza rivesta la materia prima vegetale nel menù dello chef tristellato Enrico Crippa.

Ore 12.30: “L’orto decorativo”, a cura di Dana Frigerio, blogger di Blossomzine. Una lezione per capire come selezionare le piante adatte in base alle condizioni di spazio, clima ed esposizione dell’orto. Come sfruttare al meglio le disposizioni tra erbe aromatiche / verdura / frutta. Come rendere decorativo l'orto attraverso l’armonizzazione tra gli ortaggi e le altre piante da frutta e i fiori, con esempi di composizione variegate e d’effetto. Infine, racconterà i segreti del mitico “orto a lasagna”.

Ore 14.30: “Categorie di piante: piante selvatiche d'ornamento” con Edoardo Santoro. Piante selvatiche per balconi e giardini: la natura è l’esempio migliore da cui trarre suggerimenti sulle piante da coltivare; prati, boschi e colline sono ricche di piante selvatiche fiorite, resistenti e facili da coltivare.

Ore 15.15: “Cacciatori di piante”, a cura di Aiapp. Alessandra Aires e Ferruccio Capitani, architetti del paesaggio AIAPP, ci accompagnano nell'avventurosa storia dei cacciatori di piante, un viaggio intorno al mondo cercando meraviglie botaniche. Tra queste, la curiosa storia di una palma arrivata a Torino dalla Cina.

Ore 16.30: “Bestiario d’Italia”. L’attore Dylan Ayres presenta alcuni personaggi de “Il Bestiario d’Italia", opera di Gabriele Pino, dove sono illustrate e descritte creature della tradizione popolare italiana, collezionate lungo un viaggio attraverso Toscana, Umbria, Campania, Basilicata e Puglia.

Libreria Bodoni – Via Carlo Alberto 41
Domenica 27 maggio alle 16.00, “La terra non è mai sporca”: reading letterario - sensoriale a cura di Carola Benedetto e Luciana Ciliento. Un viaggio evocativo e ricco di suggestioni, letterarie e sensoriali, attraverso il corso spontaneo della natura in tutta la sua meraviglia.In collaborazione con Add editore e con la partecipazione di Maitre Parfumeur e le sue note profumate.

Creativity Oggetti, Via Carlo Alberto 40 F
Per tutta la durata di Flor
“Trasparenze nel gioiello” , a cura di “aiquattroeventi”. Fiori, piante, punti musicali e artistici accompagnano i visitatori alla scoperta di piccoli e grandi eventi. Tra questi, al numero civico 40, il polo artistico realizzato a Palazzo Lanza dalla galleria Creativity Oggetti con “Trasparenze nel gioiello”: fiori, anelli, bracciali, collane trasparenti di Genos Gioielli. The Secret Home presenta invece “UTOPIA”. Sabato 26 alle 18 la performance “SHAPE_ SHIFT” di Linda Messerklinger, con finger food anch’essi sul tema della trasparenza.

“Flor alle corti”
Sabato 26 e domenica 27 alle 10.30 con ritrovo dal cortile di Palazzo Birago alle 10. Un tour a piedi di circa 2 ore a cura di Mostrami Torino che si snoderà tra le principali corti dei palazzi nobiliari del centro storico della città, in compagnia di due guide turistiche abilitate di Mostrami Torino. Il costo è di 10 euro a persona.
Per informazioni e prenotazioni: email: info@mostramitorino.it - Tel: 335 5925925 / 3397549422.

E sabato 26 e domenica 27 (dalle 13 all’1 di notte) al Museo Nazionale del Risorgimento, presso Palazzo Carignano, andrà inoltre in scena la prima edizione di To Drink: l’evento dedicato agli “spirits” e alla mixology, attraverso la presenza dei migliori bartender e aziende del settore, tra cui i vini della provincia di Torino per un bere di qualità e responsabile.

Tenetevi aggiornati sul sito ufficiale:  www.orticolapiemonte.it


Nessun commento:

Posta un commento