venerdì 15 giugno 2018

A Venaria Reale e Parco La Mandria nel weekend la V edizione del Concorso Internazionale di Attacchi di Tradizione


Se volete compiere un vero e proprio tuffo nel passato fate un salto a Venaria Reale durante il prossimo weekend. Ove  ritorna sabato 16 e domenica 17 giugno uno degli appuntamenti più affascinanti fra quelli proposti presso la Reggia: il Concorso Internazionale di Attacchi di Tradizione: un evento coinvolgente, giunto alla sua quinta edizione, con oltre 50 carrozze d’epoca e più 100 cavalli nei Giardini della Reggia e al Parco La Mandria, organizzato dal Consorzio La Venaria Reale, dal Gruppo Italiano Attacchi in collaborazione con il Parco La Mandria.
Le carrozze, che gareggiano per l’assegnazione del 5° Trofeo La Venaria Reale e del Trofeo delle Nazioni AIAT 2018, si presentano ad attacco Singolo, in Pariglia, all'Eveque, Tiro a 4, persino a la Daumont. Le tipologie di carrozze sono varie: carrozze di servizio condotte dai cocchieri come Landau, Milord, Calèche, Vis a Vis; carrozze sportive, da caccia e da passeggiata come Break, Dog Cart, Phaeton, guidate dai proprietari; carrozze di utilità come la Pistoiese o il Military un tempo utilizzate da professionisti o ufficiali. E’ prevista anche una notevole presenza di equipaggi stranieri di alto livello provenienti da Francia, Polonia, Spagna, Svizzera e Ungheria, a testimoniare che l’evento si colloca ormai fra i più importanti del settore in Europa ed è sicuramente il più prestigioso in Italia nell’ambito della Tradizione. Molte le carrozze di notevole pregio, tra cui spiccano un landau appartenuto allo sceriffo di Cardiff, una carrozza di rappresentanza nell'800, una Briska usata per l'inaugurazione della boutique di Hermes a Portofino e un incredibile sediolo del 1890, guidato da Pasquale Beretta, famoso al di là dei confini italiani, a cui è stato chiesto di rappresentare, con questa carrozza, la Russia nella Esibizione di Attacchi nella Plaza de Toros di Siviglia.

IL PROGRAMMA

PROVA DI PRESENTAZIONE
Sabato 16 - Dalle ore 14 alle ore 18
In occasione della Prova di Presentazione, nel Parco Alto della Reggia, ha luogo una sorta di “festa dell’eleganza”, come si richiedeva all’epoca per le uscite in carrozza al parco: parasole sfiziosi per le signore e cappellini da pomeriggio, guanti d’obbligo anche per i passeggeri, bimbi con pantaloncini a mezza gamba e camicine ricamate. E poi le livree dei cocchieri, uomini di scuderia in tenuta impeccabile con stivali, cilindro plastron, sempre attenti alle necessità dei cavalli e alle richieste del proprietario, o dei groom, pronti a scendere e risalire agli ordini del cocchiere, anche con la carrozza in movimento.

Per questa quinta edizione la Giuria Internazionale è presieduta dal vicepresidente AIAT (Association Internationale d'Attelages de Tradition) Raimundo Coral (ESP), da Bernard Puteaux (FRA) e Eduardo Cruz (POR), che durante le due giornate saranno affiancati in funzione di Commissari durante la Prova di Maneggevolezza da altri Giudici Internazionali.
Il sabato pomeriggio, a partire dalle ore 14, i Giudici valutano ciascun attacco, passando al vaglio la carrozza, i finimenti, i cavalli, gli abbigliamenti e l’armonia dell’insieme.

PERCORSO DI CAMPAGNA
Domenica 17 - Dalle ore 9.30 alle ore 12.30
La domenica mattina si parte con il Percorso di Campagna: il via nei Giardini della Reggia, uno spettacolo incomparabile di roseti, specchi d'acqua, aiuole fiorite e filari per un tragitto di circa 2 Km, che conduce all'ingresso del Parco La Mandria, dove gli equipaggi per circa 12 Km sono immersi nel verde di quella che fu la riserva di caccia dei re sabaudi. Nei pressi degli Appartamenti Reali del Borgo Castello è previsto che i guidatori effettuino due Passaggi Controllati (prove di abilità dei guidatori), sotto gli occhi attenti dei Commissari. Si rientra quindi nel Parco Basso della Reggia, dove altri tre Passaggi Controllati mettono alla prova i concorrenti.

PROVA DI MANEGGEVOLEZZA
Domenica 17 - Dalle ore 14 alle ore 18
Il pomeriggio della domenica si apre con la Prova di Maneggevolezza nel Gran Parterre della Reggia di fronte alla balconata da dove il pubblico può seguire lo spettacolo.
I visitatori possono ammirare carrozze e cavalli, la destrezza e la precisione dei guidatori, oggi indispensabili per vincere un Trofeo, due secoli fa requisiti necessari per districarsi nel traffico delle grandi città e compiere slalom fra decine di carrozze, carri e omnibus in movimento.

LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE
In chiusura di un weekend da favola la Cerimonia di Premiazione che, oltre al 5° Trofeo Reggia di Venaria, prevede l’assegnazione del Trofeo delle Nazioni AIAT 2017 alla nazione con il punteggio migliore.


Nessun commento:

Posta un commento