venerdì 1 giugno 2018

Presentata la XII edizione del festival MITO SettembreMusica. 125 concerti tra Torino e Milano ispirati al tema della danza



Con 125 concerti, di cui 63 a Torino e 62 a Milano, torna a settembre la dodicesima edizione del festival MITO SettembreMusica, che sarà quest’anno soprattutto ispirato alla danza. Dal 3 al 19 settembre verranno proposti programmi musicali che cercheranno di svelare l’intima relazione tra le due arti, eseguiti da musicisti provenienti dal panorama internazionali ed alternati alle forze torinesi e milanesi di maggior prestigio.

«MITO SettembreMusica si rinnova annualmente – hanno dichiarato i sindaci di Milano e Torino Giuseppe Sala e Chiara Appendino – nel segno del dialogo tra due metropoli italiane che, proprio nella musica, hanno reinventato il rapporto tra città, pubblico e territori. Di volta in volta le tematiche di fondo di MITO hanno portato la musica in ogni angolo di Milano e Torino, mostrando come questa forma d’arte e civiltà possa indicare nuove soluzioni di convivenza, di fruizione del territorio, di dialogo. La medesima vocazione civile e culturale torna a concretizzarsi nell’ormai consueto spirito interdisciplinare, associandosi quest’anno alla danza (ma anche al ballo, al ritmo corporeo, al moto armonicamente organizzato dei corpi), per un connubio che, ne siamo certi, “muoverà” decine di migliaia di cittadini e turisti verso le diverse sedi dei tanti appuntamenti in programma. MITO 2018 sarà quindi una grande e caleidoscopica Suite in cui le forme di danza del passato e del presente torneranno a essere metafora sociale, fonte d’ispirazione, motivo di confronto, di scoperta (tanto dei celebri luoghi di spettacolo quanto di più inconsueti spazi urbani), d’incontro e crescita collettiva intorno ai valori della diversità».

La doppia serata di apertura, fissata per lunedì 3 settembre al Teatro Regio di Torino e per martedì 4 al Teatro alla Scala di Milano, vedrà esibirsi la Royal Philharmonic Orchestra, diretta dall’americana Marin Alsop, con il concerto “BALLETTI RUSSI”, cui parteciperà la violinista Julia Fischer
Il programma del Festival percorre anche quest’anno un arco temporale molto ampio: dalla musica del Due e Trecento a Bach e Zelenka, da Boccherini a Beethoven e Brahms, fino al Novecento di Gershwin e Bernstein, per arrivare ad oggi, con brani di 140 compositori viventi, tra i quali John Adams, Ola Gjeilo, Ivo Antognini, Javier Busto, Michael Daugherty, Jaakko Mäntijärvi, Steve Reich e Omar Suleyman.
Tra i solisti ospiti di MITO spicca la presenza di due grandi signore del pianoforte: Martha Argerich, che propone il Concerto di Schumann del quale è interprete di assoluto riferimento, ed Elisso Virsaladze, che con l'Orchestra del Regio di Torino e Vasily Petrenko propone il concerto di Čajkovskij, brano icona del romanticismo e precursore delle tanti capolavori coreutici che hanno reso celebre il suo autore.
Sono confermati anche i concerti gratuiti nei fine settimana, gli appuntamenti dedicati ai più piccoli e le introduzioni all'ascolto

«Quest’anno sono 16 giorni di musica in ognuna delle due città – osserva la Presidente Anna Gastel – 125 concerti pensati per un pubblico che, pur non rinunciando alla qualità dell’esecuzione, potrà gioire di una vera festa della musica “popolare”, ossia davvero accessibile a tutti. A partire dal prezzo dei biglietti fino alla conoscenza e fruibilità di luoghi “altri” e diversi nei quali si suonerà: non solo conservatori o teatri e non solo zone centrali di Milano o Torino, ma in ogni punto della città. Concerti al pomeriggio, alla sera, ad ore diverse, durante i weekend soprattutto per gli spettacoli
dedicati ai bambini».

L’evento finale del Festival sarà presso l’Auditorium RAI di Torino il 18 settembre ed a Milano presso il Teatro Dal Verme il 19 settembre, con il concerto intitolato “ALTRE DANZE  dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai diretta da Stanislav Kochanovsky ed Enrico Dindo al violoncello.

Il Festival è realizzato da Fondazione per la Cultura di Torino e I Pomeriggi Musicali di Milano, grazie all’impegno economico delle due città ed al prezioso contributo del partner Intesa Sanpaolo, con il sostegno di Compagnia di San Paolo, e degli sponsor Pirelli e Fondazione Fiera di Milano. sotto il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Consultate il programma dettagliato al link:  www.mitosettembremusica.it

 

Nessun commento:

Posta un commento