venerdì 8 giugno 2018

Ultima tappa del “Famiglie: mettiamoci la faccia!” Circoscrizioni Tour, che approda all'Ecomuseo Urbano di via San Gaetano da Thiene 6 a Torino


Sabato 9 giugno alle 17 viene inaugurata l'ultima tappa del Circoscrizioni Tour della mostra itinerante “Famiglie: mettiamoci la faccia!”, il progetto artistico e sociale di Rosalba Castelli realizzato da Associazione Artemixia. La mostra, che a partire da marzo ha toccato tutte le circoscrizioni della città, approda ora presso l’Ecomuseo Urbano di via San Gaetano da Thiene 6 e dopo l'inaugurazione sarà visitabile ad ingresso libero dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 18.00.

Il progetto di Rosalba Castelli consiste in una raccolta di 20 ritratti più 1 (quello estratto dal contest) e altrettante fotografie e si propone di mostrare i volti di un campione rappresentativo di unioni che affermano il loro sentirsi “famiglia”. L’obiettivo è quello di mostrare la bellezza contro cui si scagliano le opportunistiche e offensive definizioni politico-giuridiche di nuova coniazione e sottolineare nella differenza, derivante dalla peculiarità di ogni legame e unione familiare, l’assenza di diversità.

L’artista ha chiesto a coppie di fatto e di conviventi, unioni omosessuali con o senza figli, famiglie allargate e mono-genitoriali, di posare, di “mettere la propria faccia” all’interno di una cornice che dichiara il loro essere “famiglia” e che si contrappone alla cornice “formazione sociale specifica” (definizione attribuita alle unioni omosessuali all’art. 1 comma 1 della legge 76/2016 sulle Unioni Civili) dentro la quale i soggetti indossano una maschera bianca, anonima e spersonalizzante.

All’inaugurazione interverranno Chiara Appendino, la Sindaca della Città di Torino, Isabella Martelli, la Coordinatrice della Commissione Cultura di Circoscrizione 6, Rosalba Castelli, artista ideatrice e autrice del progetto artistico e Vicepresidente di Associazione Artemixia, Riccardo Zucaro, Vicepresidente di Arcigay Torino, rappresentante di CasArcobaleno, Grazia Lorusso socia di Agedo Torino, Sandeh Veet, Presidente di Sunderam Identità Transgeder Onlus.

Alle 18.30, la performance di espressione corporea Tavolozze Armoniche di Henni Rissone e Jordan D’Uggento toccherà il tema del percorso che conduce all’umanizzazione dell’individuo: dalle varie identità imposte dalla società alla libera espressione delle diverse personalità e sensibilità di ognuno.

Un’iniziativa importante di sensibilizzazione attraverso la cultura, l’arte, la ritrattistica, la fotografia, la performance e la partecipazione del pubblico”, asserisce Isabella Martelli, “siamo lieti di ospitare questa mostra nello spazio espositivo dell’Ecomuseo perché arricchisce la proposta culturale di questo luogo e avvicina le persone ai diritti e al concetto di uguaglianza, contrapponendosi alle discriminazioni”.

Del resto, “la vicinanza è necessaria”, com’è solita ripetere Rosalba Castelli, “per questo cerco anche il coinvolgimento attivo del pubblico al quale chiedo di essere “Opera con le mie opere”, invitando ognuno a prendersi cura del quadro che gli pongo in grembo. All’inizio le persone, di fronte all’insolita richiesta, hanno reagito con stupore misto ad emozione. In genere la gente è abituata a fruire dell’arte in modo passivo: i quadri sono appesi al muro o disposti in un altro modo e il pubblico sta al di qua dell’opera d’arte. Desideravo che le persone considerassero i miei ritratti come dei soggetti con i quali poter interagire. Da quell’interazione nasce un’opera d’arte inedita ogni volta perché il pubblico è sempre diverso e diverso è il modo in cui ognuno recepisce la mia richiesta. Questa idea è nata durante il Circoscrizioni Tour, per la precisione in Circoscrizione 5, alla fine di un convegno sul tema dell’omo-lesbo-bi-trans fobia. Il momento in cui mi sono emozionata di più? Quando ho visto un uomo cullare uno dei miei ritratti raffigurante una famiglia composta da due madri e un ragazzino. È stato per me davvero commovente”.

Famiglie: mettiamoci la faccia! Circoscrizioni Tour” è un percorso di crescita del territorio realizzato anche grazie alla collaborazione di CasArcobaleno, Sicurezza e Lavoro, A.GE.D.O. Torino, Associazione fotogiornalistica eikòn, Pr Grafica Online, Biblioteche Civiche Torinesi, Sunderam Identità Transgender Onlus con il Patrocinio di Regione Piemonte, Città di Torino e di tutte le Circoscrizioni torinesi.



 


Nessun commento:

Posta un commento