martedì 3 luglio 2018

Un nuovo Polo Museale nel progetto di Città di Torino: unirà Mufant e MuPIn nei locali di via Reiss Romoli in Borgo Vittoria


Ricevo dalla Città di Torino una notizia che mi rende davvero felice. Quella di due giovani realtà museali che presto si uniranno creando un polo nella Circoscrizione 5.

Mufant - Museolab del fantastico e della fantascienza di Torino e Mupin - Museo Piemontese dell'Informatica occuperanno insieme gli spazi di via Reiss Romoli 45-49 , con l'intento da parte del Settore Cultura, della Giunta e dei consiglieri di maggioranza di rafforzare ancor di più il processo di riqualificazione del quartiere Borgo Vittoria

Il MUFANT MuseoLab del Fantastico e della Fantascienza di Torino, inaugurato nel 2015 proprio nei locali di via Reiss Romoli 49 bis, è il primo e unico museo italiano (il secondo in Europa) interamente dedicato al ‘fantastico’ (fantascienza, fantasy e gotico) in tutte le sue espressioni mediali: libro, cinema, televisione, fumetto, illustrazione, arte, gioco e videogioco e accoglie prestigiose collezioni e importanti collaborazioni. Il museo possiede circa 7 mila oggetti e 10 mila volumi fra testi rari e collane, ed è gestito dall’Associazione Immagina. Città di Torino ha stipulato recentemente un nuovo accordo con l'Associazione, garantendole la concessione dei locali per altri quattro anni, visto il grande e crescente interesse di pubblico e in previsione del nuovo polo museale. 
Dal canto suo il MuPIn, gestito dall'Associazione Museo Piemontese dell'Informatica, aveva urgente necessità di trovare una sede adeguata per ospitare oltre 6 mila calcolatori e 6 mila volumi, fra testi monografici e riviste, più di mille pacchetti software e centinaia di memorabilia dal 1840 a oggi. Al suo attivo ha numerose attività culturali, espositive, laboratori e conferenze.
Il Polo Museale prevede la realizzazione di un allestimento continuo e fruibile con luoghi condivisi come l’atrio, la biglietteria, gli uffici, i laboratori, gli spazi espositivi, la biblioteca, la zona ristoro, la sala video/conferenze e l’organizzazione di attività comuni come mostre, rassegne, conferenze, presentazioni di libri con autori, proiezioni e laboratori, così da creare una narrazione condivisa fra immaginario fantastico/fantascientifico (MUFANT) e tecnologia informatica/scienza (MuPIn), capace di attirare un pubblico ancora più amplio.

Nessun commento:

Posta un commento